Pages

Subscribe:

lunedì 16 giugno 2014

VARI ED EVENTUALI SVILUPPI

Alla fine ho deciso di rimandare la mia visita alla GDF, in questo mese sono stanchissima, lavoro a stento e poi ho capito che non ho tutta questa urgenza di far rimuovere quei video.

Ho provato a far capire al mio vicino di casa che mi interessa ma lui non ha mai preso iniziative, quindi ho preferito lasciar perdere, anzi lo saluto solo se lui fa per primo, altrimenti passo dritta e me ne frego.

Io sono fatta così: se mi interessa un uomo provo ad approcciarmi a lui, se poi non risponde passo oltre, trovo una gran perdita di tempo rincorrere le persone, non ne vale la pena secondo me.

Mi dispiace che sia andata così, lui a me piace davvero tanto, ma spesso le cose non vanno come vorremmo.

A dire il vero col vicino c'è anche stata una bella discussione animata perché lui è totalmente incapace a gestire i suoi cagnoni, ho anche provato a parlargli in modo civile ma lui è un testone, è molto probabile che non ci ho perso nulla, lungi da me la gente che non ascolta.

Può anche essere che lui abbia intuito il mio lavoro perché è già due volte che mi ha visto in macchina con i clienti, magari non ci ha fatto caso, magari si; nessun vicino mi ha mai chiesto che lavoro faccio e io di certo non ne parlo, insomma non tiriamo la coda al cane e non destiamo curiosità inopportune.

Rimanendo in tema di padroni di cani, ora prova sempre a parlarmi il proprietario di un pitbull che abita vicino a me, venerdì scorso ha insistito perché io lo accarezzassi, si è rivelato un cane ben educato e gestibile a differenza dei due che ha l'altro, ma è meglio non avvicinarsi a casa sua perché diventa ferocissimo.

Bè c'è da dire che nemmeno questo ragazzo è da buttar via, anzi è pure più giovane e ogni volta che mi vede andare da un cliente mi osserva tipo vedetta lombarda.

Ormai faccio ben poca vita sociale, solo casa-lavoro-palestra; ho deciso di cambiare zona di residenza per dare una svolta di freschezza alla mia vita, qui mi piace ma devo solo farmi degli amici.
Di vita sentimentale non ne parliamo che è meglio, anche se conosco qualcuno o non gli interesso io o lui non interessa a me, insomma sono proprio entrata in un circolo vizioso.

Sarà anche il mio lavoro che mi ha totalmente rivoltata come un calzino, mi ha reso una donna viziatissima, materialista ed esigente, quindi se le cose non vanno come voglio lascio perdere e basta, avrò i preconcetti ma è così.
Oltretutto sono anche molto indipendente, più di una volta ho anche lasciato i ragazzi a casa per viaggiare per conto mio (non avevano mai soldi per venire con me), andata a fare shopping senza di loro, piantati in asso per andare a cena con le amiche (è successo col naziskin di Padova al suo compleanno, io mi ero rotta di stare con lui e me ne sono tornata a Milano senza pensarci due volte), etc.

Anzi mi ricordo un'estate che dovevo andare a Dublino con un mio amico e avevo un ragazzo, per evitare fastidiose filippiche gli ho fatto credere di andare con un'amica, mi facevo sentire pochissimo (ai tempi non esisteva ancora whatsapp e gli sms erano assai costosi) e per di più io e il mio amico abbiamo dormito nella stessa camera (letti separati ma dovevamo risparmiare quindi camera doppia e poche ciance); tra me e lui non è mai successo nulla ma andatelo a spiegare a un uomo per di più siciliano e geloso.

La cosa comica è che tutta la mia famiglia lo sapeva ma hanno tutti taciuto, anzi prima di partire il mio amico ha pure pranzato a casa mia.

Ora sono anni che sono single e onestamente non so che cosa voglia dire essere in coppia, se mi succederà vi saprò dire (soprattutto mi chiedo se saprò resistere).
Non sono sicuramente il tipo di donna che si prende cura del proprio uomo, non spadella per ore in cucina (anzi se mangia a casa mia sono pure generosa) e se non vengo chiamata non mi faccio trovare poi io.

Detto ciò raggiungo le mie cagnette nel lettone (va bene, va bene, sono una single incallita).

Baci

Do Solo Del Mio