Pages

Subscribe:

mercoledì 31 dicembre 2014

BELLI E IMPOSSIBILI

In questo periodo mi piacciono (anzi mi piacciono da un bel po') due uomini: un leader degli Hammerskins che però è meglio che lascio dov'è perché è davvero il classico tipo poco raccomandabile (anzi nel suo caso direi pure per nulla) che mi porterebbe sicuramente dei problemi e l'altro invece è il vicino di casa che è un coglione patentato.

Eh già che cosa brutta avere una cotta per due persone che ricambierebbero pure ma non ci puoi fare niente, è come passare davanti a una vetrina piena di dolci e non poterne assaggiare manco uno.

Anzi è proprio del vicino che vorrei parlare oggi (ormai è diventata una saga, sono interessati quelli che mi conoscono nella vita privata e i clienti a cui ne ho parlato, figuriamoci voi che mi leggete): lui è proprietario di due cani da guardia grandi e piuttosto feroci, un maschio e una femmina, il maschio ha una simpatia viscerale per me, quando mi vede passare mi chiama per farsi dire qualcosa di dolce e mi ascolta quando abbaia e gli dico di stare zitto (gli altri vicini si chiedono il motivo ma io e lui abbiamo un segreto: appena posso gli lancio in giardino qualcosa da mangiare).
Ma la cosa più divertente di tutto questo è che quando il fenomeno  mi vede spesso cambia strada ma quando sta portando fuori il suo cane maschio questo lo trascina verso di me come per dirgli: "Non fare il cafone e saluta la tua vicina, so che piace anche te"; lui prova a farlo andare altrove ma il cane ha più forza di lui e decide di venire verso di me.
Sono certa che se il cane fosse stato un uomo mi avrebbe chiesto un appuntamento da tempo e poi certe persone dicono che gli animali sono scemi.
Ogni volta che succede me la sogghigno come non mai anche perché il vicino mi saluta sempre bofonchiando e io tutta sorridente come per prenderlo per il culo.

Ad ogni modo è pure tornato single perché non vedo più aggirarsi nel nostro palazzo quel maschio mancato, secondo me manco lei lo sopportava più, appena posso indago giusto per farmi un po' i cazzi loro.

Ieri mattina poi è venuto a prendermi un fisso, avevo su i leggings effetto pelle, i tacchi 12 e il piumino leopardato aderente, lui è passato con la macchina e dovevate vedere come mi guardava, meno male che il cliente non si è accorto di nulla, se non altro quest'ultimo mi ha trombata allegramente alla facciaccia sua.

Ironia della sorte mi vede sempre con uomini diversi, ma avrà capito o no il mio lavoro? Non sarò certo io a dirglielo, anzi mi diverto pure a vederlo guardarmi come una bestia famelica quando sto andando ai miei appuntamenti di lavoro perché se lo volesse potrebbe avermi gratis e invece preferisce farmi i dispetti infantili.

Dopo questo sfogo sentimentale me ne vado a dormire che poi devo andare dai miei a festeggiare il Capodanno,

Baci

Do Solo Del Mio








lunedì 29 dicembre 2014

SPACE CLEARING

Ridendo e scherzando vivo da sola da quasi un anno e oggi mi sono messa a fare un pó di pulizia in casa buttando via una discreta quantità di cartacce che tenevo lì da un sacco di tempo.

Oltretutto mi sono anche resa conto di aver bisogno di un mobiletto in più per la mia postazione di lavoro, ci penserò quando torno dalle vacanze almeno evito di tribolare appresso ai corrieri e alle poste.

So bene di avere una vita sociali pari a zero ma sono così perché ho deciso di allontanare delle persone negative dalla mia vita e non me ne pento affatto.
So bene che spesso mi annoio ma almeno sono serena e non ho persone invadenti che vogliono piazzarsi a tutti i costi a casa mia.
Inoltre mi sono accorta che tanti non hanno rispetto del mio tempo, finché devo andare io da loro va tutto bene, se devono venire loro da me hanno sempre da fare; come sono impegnati loro lo sono anch io, spesso bisogna sparire per capire chi tiene davvero a te.

Poi ho anche ordinato dei vestiti e delle scarpe online giá che che sono iniziati i saldi e pianificato i miei prossimi acquisti.

Sicuramente adesso amo comprare quello che mi serve e che mi migliora la vita, oggi poi mi sono preposta i nuovi obiettivi e le cose da fare nella anno nuovo.

Adesso vado a portare i panni in casa (mio dio che freddo che fa),

Baci

Do Solo Del Mio





giovedì 25 dicembre 2014

RESOCONTO DI NATALE OH OH OH

Buon Natale a tutti voi lettori anche se in ritardo: ebbene si ieri e oggi sono stata a casa dei miei genitori per festeggiare ma verso il tardo pomeriggio ho cominciato a lamentarmi perché volevo tornare a casa mia.

Ho mangiato come un piobove e sono talmente gonfia da sembrare la zia di Harry Potter che vola per tutta la città, stasera sono già tornata a regime cenando con carote bollite e una mela verde.

Andrò avanti così anche domani e forse sabato uscirò con un ragazzo (ci sto pensando e non ne sono poi così convinta, missà che gli dirò una volta per tutte che non è il mio tipo; so che in tante mi prenderebbero per pazza perché è pieno di soldi ma nella vita privata un uomo deve piacermi davvero per starci).

Per fortuna prima di Natale il lavoro è migliorato un po' almeno ho passato le festività più tranquilla (eccheccazzo mica la sfiga può durare in eterno).

Oltretutto oggi mia madre ha deciso di regalarmi dei suoi gioielli in oro e diamanti, quindi direi che Babbo Natale è stato molto generoso con me, devo solo convincere mio padre a cedermi il suo Rolex o ancora meglio il suo Nuvolari per completare l'opera (per ora mi ha solo regalato un orologio vintage appartenente a sua madre, è stato amore a prima vista e poi è piccolo).

Ebbene si, da qualche mese mi è venuta la mania dei gioielli, al diavolo la bigiotteria per la quale impazzisce invece mia sorella (anzi proprio ieri ne ho approfittato per rifilarle delle cose che non mettevo più che mi occupavano solo spazio).
I preziosi amo indossarli per me e non amo ostentarli, stessa cosa per i miei tatuaggi, si vedono solo se ho la pelle scoperta per l'estate altrimenti non amo farli vedere apposta, preferisco che non mi vengano fatti i conti in tasca.

Adesso me ne torno di là a godermi la tanto amata solitudine con le mie cagnoline,

Baci

Do Solo Del Mio






lunedì 22 dicembre 2014

BILANCIO DELL'ANNO E PAZIENZA

In questi giorni sto facendo il bilancio di quest'anno che posso definire in una sola parola: noioso.
Eh già, non è successo niente di eclatante, solite cose di sempre, le vacanze estive sono andate bene ma non sono state così divertenti come pensavo, il lavoro a parte questo mese è andato piuttosto bene, non ho conosciuto persone interessanti ma solo meteore.

Per carità, meglio così piuttosto che avere delle disgrazie, se mi confronto a certe persone i miei problemi sono proprio delle bazzecole.

Ho raggiunto qualche piccolo obiettivo che mi ero preposta, speriamo che il 2015 sia un anno più esaltate, ovviamente mi devo impegnare per far si che ciò avvenga altrimenti le cose non cadono sicuramente dal cielo.

Posso solo dire che in quest'anno ho imparato ad essere un po' più diplomatica, sia nel lavoro che nella vita privata: ho capito che puoi dire le stesse cose in maniera diversa evitando così un sacco di liti e discussioni; in questo mese infatti la mia pazienza è messa a dura prova perché continuo a ricevere un sacco di disdette magari da chi ho già incontrato e di certo non posso mandarli a fanculo.

Devo solo tener duro anche con la dieta visto che mooooooooooooooooooooooooooooooolto piano sto perdendo peso, meno male che farò solo la cena della Vigilia e il pranzo di Natale, dopo di che me ne tornerò subito a casa mia con le cagnette, non ho proprio voglia di sorbirmi le filippiche dei miei più del dovuto,

Ora vado in palestra

Baci

Do Solo Del Mio

"Racconti Dal Secondo Canale" disponibile su Amazon
http://www.amazon.it/s/ref=sr_fapo?rh=n%3A818937031%2Ck%3Aracconti+dal+secondo+canale&keywords=racconti+dal+secondo+canale&ie=UTF8&qid=1418146764&fap=1

sabato 20 dicembre 2014

I REGALI DI NATALE FORZATI

Non so se a Dicembre si è tutti più stanchi e scazzati ma noto intorno a me un clima di scazzo e di liti, sia per me che per chi conosco.

Una mia amica ha litigato col fratello e la cognata, io e la mia amica invece con i nostri rispettivi amici/parenti/conoscenti per via dei regali.

Tra noi abbiamo deciso di comune accordo di farci solo auguri sinceri e la cosa è morta lì, anche perché per me Dicembre è un mese dove il lavoro è quello che è e lei guadagna poco e ha un botto di spese da affrontare, quindi abbiamo avuto l'intelligenza di capirlo.

Tutto ciò però non è stato capito dai nostri parenti/amici che si aspettano per forza un regalo e sta cosa ieri mi ha fatto discutere con mia madre e mia sorella.

Premetto che io avevo detto che non avrei fatto regali a nessuno già da due mesi e loro puntualmente mi chiedono:" Cosa regali ai tuoi nipoti?" e si offendono se poi non gli regalo niente.

Il punto è che con i miei nipoti non sento un gran feeling, non li odio ci mancherebbe, ma mi sono totalmente indifferenti perché io faccio la mia vita e loro idem.

Fare un regalo a loro la vedo semplicemente come il pagamento di una tassa più che come una cosa sentita, non c'è niente di peggio che essere forzati a fare qualcosa.

Già ho smesso di fare loro il regalo per il compleanno, figuriamoci a Natale o quando vado in vacanza da qualche parte, con questo atteggiamento sembra che stiano a mendicare, ai bambini bisogna far capire che anche se sono la loro zia non è detto che io debba per forza fare loro un regalo.

Questo Natale ho fatto il regalo solo ai miei genitori e a Big Gim che per me c'è sempre, questi sono stati dei regali davvero sentiti, per le altre persone ho evitato anche perché non mi sono rimasti molti amici, poi ad essere sincera nel 90% dei casi mi regalano cose che non mi servono e preferisco quindi tenermi i soldi e comprare qualcosa che mi piace/che uso.

Adesso vi saluto, vado a mangiare e poi all' Esselunga,

Baci

Do Solo Del Mio


mercoledì 17 dicembre 2014

SI TORNA ALLE ORIGINI

Poiché in questo periodo il lavoro sta andando maluccio (ho anche sentito un paio di colleghe e mi han detto la stessa cosa, è proprio Dicembre che è un mese balordo) ma le spese non vanno mai via ho deciso di tornare a fare le cam: infatti ho deciso di riscrivermi ad un sito e di rimettermi a farle, proprio ora ne ho fatta una.

Ma sapete che mi fa davvero strano tornare a fare le cam? Mi viene in mente le volte che dovevo prepararmi per gli show, il tenere da parte i rossetti di quart'ordine (di certo non vado a mettermi quelli della Too Faced o della Make Up Forever) e il ripescare i baby doll?

Bè se riesco a mettere da parte quei 100 Euro al mese non è che mi fa proprio schifo eh.

Poi l'altro ieri è venuto a trovarmi proprio uno dei miei primi clienti che ho conosciuto facendo la camgirl e ci siamo messi a girare qualche video amatoriale che potrei anche mettere in vendita, ma a sto giro ero vestita e con gli occhi coperti da una benda, col cazzo che mostro ancora i tatuaggi ai 4 venti.

Insomma staremo a vedere come va a finire, come sempre vi terrò aggiornati.

Ma a proposito di cam, sapete che un paio di settimane la mia ex amica camgirl (ovvero quella con cui facevo gli show lesbo e di menage a trois) ha pateticamente riprovato a parlarmi commentando un mio post su Facebook?
Ovviamente l'ho bellamente ignorata cancellando i suoi post.

Adesso l'ora di cena si avvicina e io vado a prepararla,

Baci

Do Solo Del Mio



domenica 14 dicembre 2014

QUESTIONI DI FLESSIBILITA'

Vi avevo lasciati con quel cliente da rivedere che era stato fermato dai Carabinieri e aveva preso una multa per la mancata revisione della macchina...bene l'episodio ha avuto un seguito perché venerdì mi ha telefonato verso le 14.00 dicendo che era andato dal meccanico e dispiaciuto mi ha detto che i soldi per me erano andati per la multa e per la revisione.

Io l'ho salutato dispiaciuta per il coltello che girava ulteriormente nella piaga e mi sono rimessa a rispondere alle mail, quando poco dopo mi è arrivato un sms sul cellulare che diceva: "Non ti offendere ma ho solo tot :-(".

Dato che l'avevo già visto e l'ho ritenuto una persona piacevolissima ho deciso di accettare, anche perché si vedeva che ci teneva a rivedermi e se non avessi accettato quei soldi li avrebbe probabilmente dati a qualcun'altra (visto il poco lavoro di questo periodo col cazzo che l'avrei permesso).

Fosse stato un nuovo cliente il porcone era assicurato, ma questa volta ho deciso di andargli incontro.

Ogni tanto faccio queste cose anche con un altro mio cliente fisso, penso che possa succedere di avere meno disponibilità monetaria in un certo periodo, quindi ogni tanto anch'io ho il buon cuore.

Adesso però i soldi di questo cliente non bastano, mi sto dando da fare per guadagnarne altri, le spese ci sono e devo anche risparmiare.

Ieri e oggi non ho lavorato, stamattina in compenso sono andata alla fiera del paese a consegnare qualche coperta e maglioncino vecchio al canile, al gazebo c'era il mio adorato vicino che non mi ha cagato di pezza mentre le sue amiche hanno fatto a gara per spupazzarsi le mie cagnoline alla facciaccia sua.

Prima o poi quello si beccherà del coglione perché quando è da solo mi saluta, se invece è in compagnia nemmeno mi caga, magari per Natale potrei regalargli un bavaglino.
Tra l'altro non so nemmeno se sta ancora col maschio mancato, non la vedo più da un po' e oggi non c'era, intanto indagherò e vedrò.

Adesso vi saluto, torno a cazzeggiare di là,

Baci

Do Solo Del Mio




giovedì 11 dicembre 2014

FANCULO ALLA SFIGA CHE INCOMBE

E' da inizio mese che ci manca solo che mi cada una tegola in testa per completare l'opera (magari qualcuno ne sarebbe pure felice) perché la sfiga continua a incombere su di me:

- Sono riuscita a fare solo 3 orali e non ho papà e mammà che mi pagano il mutuo (problema più grosso)

- Il baby nazi si è fidanzato (problema minore visto che il concerto di Lunikoff me lo sono già visto)

- Con qualsiasi ragazzo che mi piace va male

- Sto facendo la dieta da tre settimane e dopo aver perso 1.3 kg i primi tre giorni sono due settimane che non calo di un etto

- Stasera risento un cliente già visto, ci organizziamo per rivederci, mi vado a vestire e quando mi suona il telefono mi dice: "Mi hanno fermato i Carabinieri, ho dimenticato di fare la revisione della macchina, ci aggiorniamo domani"

- Dopo tutto sto casino la connessione Internet fa il cazzo che vuole

Dopo questa notizia mi stava venendo  una crisi di nervi assurda, ancora mi chiedo come ho fatto a rimanere calma.

Vi giuro che mi sento inutile e sono preoccupatissima per il lavoro, speriamo la sfiga se ne vada via da me che cazzo.

Adesso è meglio che provi a rilassarmi

Baci

Do Solo Del Mio


mercoledì 10 dicembre 2014

LA MIA VOLTA AL LEONCAVALLO

Anche se ho idee di destra una volta quell'amico che è sparito che invece ha idee comuniste (vedete che è destino che non vado d'accordo con queste persone, che ci posso fare) è riuscito a trascinarmi al Leoncavallo e vi posso dire di essere riuscita a resistere al massimo due ore, in quel frangente ho provato solo una cosa: SCHIFO.

So bene che quel centro sociale è un spa e appunto per quello che potrebbe essere un po' più pulito, oltretutto ci sono anche gli africani che ci abitano in pianta stabile.

Di quel posto mi sono solo piaciuti i murales e basta, il resto per me sarebbe tutto da bruciare; potrebbe andare bene se uno vuole fare qualche pasticcio in rete perché hanno l'accesso Internet gratis con dei PC del Paleolitico (hanno pure i tubi catodici).

Ovviamente quando sono andata ho pensato bene a non far vedere i tattoo per evitare di scaturire la curiosità di qualche compagno, lungi da me quel genere di uomini nella mia vita privata, solo il batterista giovane ha il permesso di venire a casa mia.

Io dico che gran parte di quella gente è figlia di papà che vuole essere alternativo, io avessi il padre che scucisse soldi sarei sempre in giro vestita di abiti firmati e viaggiando, altro che mischiarmi con quella merda lì, ma contenti loro contenti tutti.

Oltretutto posso dire questo giusto per sfatare il mito che quelli di destra sono rissosi: tutte le volte che sono andata a un concerto nazi non c'è mai stata una rissa, a differenza delle discoteche o dei centri sociali dove la gente si mena regolarmente, spesso la gente parla senza conoscere.

In realtà nell'ambiente di destra ci conosciamo tutti anche se di vista, è un ambiente chiuso, quindi è ben difficile che ci siano risse, quando il gruppo canta ci si abbraccia tutti e si intonano i coretti, nulla a che vedere con le litigate.

Adesso che ho finito (per ora) di rispondere alle mail vado a pulire il divano perché quella sciagurata della mia cagnetta mi ha disintegrato la gomma che usavo per i disegni.

Baci

Do Solo Del Mio


martedì 9 dicembre 2014

USCIRE DALLA MIA ZONA COMFORT

E' uno dei prossimi obiettivi che mi sono preposta per l'anno nuovo: ormai è da un sacco di tempo che mi sono accomodata in uno stile di vita (a prescindere dal lavoro) noioso e senza stimoli per una serie di motivi:

- Non ho colleghe con cui interagire spesso
- Non ho molti amici, vuoi anche per il mio lavoro e il mio carattere schivo
- Non mi interessa nulla in particolare in questo periodo
- Ho da ridire su qualsiasi cosa e non ho voglia di fare nulla

So bene che sto sopravvivendo e questo non va bene, sono giovane e mi scoccia andare avanti in questo modo, così sto cercando dei cambiamenti e degli nuovi interessi quindi:

- Sono andata da un'endocrinologa per cambiare dieta; questa dottoressa è alquanto arcigna e vuole farmi perdere 15 kg, insomma sarebbe un cambiamento drastico per me

- Sto iniziando a imparare a disegnare, non è facile ma mi rilassa

- Mi sto dedicando alla nail art, ho sempre le unghie colorate e questa cosa mi diverte davvero parecchio, vi dirò anche che non è per nulla facile, anzi ci vuole tantissima pratica ma sto imparando abbastanza in fretta, può anche essere che sia portata per fare questo.

- Mando fuori dalle palle tutta la gente che mi fa innervosire, che non mi considera e via discorrendo

Diciamo che è un periodo di "work in progress" e vi garantisco che non è per nulla facile.

Per quanto riguarda il mio carattere solitario sto provando ad essere un po' più socievole ma senza esagerare perché so benissimo che chi nasce tondo non muore quadrato e questa cosa vale anche per me (un mio ex mi diceva sempre che finirò ad essere una vecchia in campagna che abita da sola a cui la gente ha paura ad avvicinarsi, probabilmente andrà a finire così, anzi per ridere io e una mia amica solitaria come me diciamo che andremo a vivere in caverna con la suddetta divisa da un telo per non vederci).

Adesso da brava abitudinaria che sono (tendo a cenare sempre alle 7 di sera) vado a cucinare

Baci

Do Solo Del Mio




domenica 30 novembre 2014

HAMMERFEST E NON CE L'HAI SOLO TE

Ieri ovviamente sono andata al concerto nazi tanto criticato dai quotidiani locali (secondo voi avrei potuto mancare con Lunikoff che suonava? Ovvio che no) e sono successe delle cose che mi han lasciata a bocca aperta.

All'ingresso degli Hammerskins hanno cominciato a farmi domande, tipo se conoscevo qualcuno perché era un concerto particolare e davanti c'era il caro leader col quale ho litigato, io pensavo che dopo avergli dato dell'avanzo di galera mi cacciasse via o mi desse una sberla, invece ci siamo guardati negli occhi (mio dio che sguardo profondo che ha, se non fosse stato che per i suoi amici e per il mio amico gli sarei saltata addosso senza troppi preamboli) e lui ha detto a quello con cui ho cozzato perché innervosita dalle mille domande che mi conosce e che non c'erano problemi.
Non ci siamo salutati ma è palese che ci piacciamo, poi lui è andato via presto perché doveva alzarsi presto per doveva fare dei lavori socialmente utili (da quel che ho capito è in libertà vigilata, io sarei proprio curiosa di leggere il suo casellario giudiziale, secondo me un plico di fogli ne uscirebbe fuori di sicuro).

Poi ho anche fatto chiamare il baby nazi e anche lui ha detto che mi conosceva, io appena l'ho visto l'ho abbracciato come se fosse il mio migliore amico e in quel momento mi sono detta che intortarmi preventivamente uno di loro sarebbe stata una decisione saggia.
Quando mi ha detto di essere educata con i suoi fratelli gli stavo per ridere in faccia, figuriamoci se do credito a uno di 21 anni.

Una volta dentro ho ritrovato due mie vecchie conoscenze bresciane, tra cui il proprietario di un locale di estrema destra che ha chiuso da un bel po' e ogni volta che mi vede non perde occasione di provarci pure davanti alla moglie (certi uomini fanno proprio schifo e ne sono consapevole).

Ovviamente Lunikoff ha suonato meravigliosamente anche se avrebbe potuto cantare qualche canzone in più dei Landser (secondo me sono le più belle in assoluto).
Di lui mi ha colpito tantissimo la risata, secondo me ce l'ha bellissima e mette allegria.

In questi giorni poi sono arrivata anche ad un'altra conclusione: bidonerò l'artista perché non mi piace il fatto che lo devo cercare sempre io per prima, vi giuro che odio chi fa il prezioso o chi fugge; se uno ha intenzione di usare queste tattiche con me ottiene solo il risultato di farmi scappare via.

A sto punto che si tenesse il libro e vaffanculo, a me è passata la voglia di andare da lui, scrivere un "ciao come stai?" non costa nulla e come dico sempre io il tango si balla in due.

Sarà che io sono sempre stata una ragazza alla mano e che non se la tira per niente, quindi certe cose non le concepisco proprio.

Infatti domani mattina vado in banca e in posta a fare le mie solite commissioni di inizio mese, poi prendo il treno e me ne vado alla Fiera dell' Artigianato, almeno mi evito la ressa del fine settimana e mi guardo i vari stand con calma.

Adesso finisco di dedicarmi al relax,

Baci

Do Solo Del Mio




venerdì 28 novembre 2014

ARTE E ARTISTI

Lunedì o martedì prossimo vedrò di nuovo l' artista, non ha perso occasione di ribadirmi di avere il libro per me e di dirmi che posso andare a trovarlo quando voglio.

Sia io che voi sappiamo bene che quel libro (che so già che manco leggerò, la lettura non rientra nei miei hobby, tant'è che ho preso il Kobo ed è lì a fare la muffa nel cassetto della mia sala) è solo un pretesto per potermi rivedere, io avrei preferito che mi chiedesse di uscire normalmente piuttosto che usare sti sotterfugi, ma penso che lunedì andrò da lui per vedere fino a che punto arriva.

Vi giuro che ho l'ansia di andare da lui, so già che 90 su 100 ci proverà con me ma io voglio andare coi piedi di piombo perché:

1. lo conosco poco e questa sarebbe la seconda volta che lo vedo
2. è un artista e di lui non mi fido

Anzi collegandomi al punto 2 dico ciò perché quando avevo 17 anni ero alla stazione Cadorna di Milano, dovevo incontrare uno conosciuto via sms per errore di cellulare, ma lui mi diede buca e non so come mai ma il mio sguardo si incrociò con quello di un ragazzo che mi invitò a bere un caffè.

Vi giuro che quel flirt fu uno dei più tormentati perché sto qua è una delle persone più sregolate che abbia mai conosciuto in vita mia, arrivava puntualmente in ritardo, una volta si è tirato giù i pantaloni in mezzo alla strada e si è messo a pisciare nei vasi davanti alle boutique di lusso del centro di Milano, voleva scopare davanti a una chiesa e nei solai di palazzi a caso.

Cara grazia che la mia diffidenza mi ha portato a non fare mai sesso con lui perché mesi dopo seppi che aveva l'epatite c.

Però di lui conservo una cosa che ho voluto portare anche nella mia casa nuova: un mio ritratto astratto che fece per me; è solo un disegno a matita ma è stato uno dei regali più belli che abbia mai ricevuto da un uomo (lui ha 10 anni in più di me) e non intendo separarmene: è stato e sempre sarà nella mia camera da letto, sia quando vivevo dai miei, sia quando vivo da sola e se cambierò casa mi seguirà.

I regali che apprezzo di più sono infatti le opere d'arte, è sempre stato così...certo se poi uno si presenta con un gioiello mica dico che schifo eh...ma l'opera d'arte per me è qualcosa di speciale.

Ora che ci penso non so nemmeno che fine abbia fatto, lo viddi anni fa quando stavo insieme al fascistone e poi niente più.

Come dico sempre io la vita è ciclica e mo mi è ricapitato un artista, ma porca pupazza, pure sta cosa ci mancava, il bello è che lui mi attira ma sono spaventata dalla situazione e da come potrebbero andare le cose.

Avrei potuto andare da lui prima ma tra lavoro e la paura di rivederlo ho glissato un po', staremo a vedere, io cercherò di non lasciarmi andare e di prendere il mio tempo.

Oggi ero lì a chiedermi:" Ma vorrà solo sesso da me o anche conoscermi come persona?", "Perché vuole tanto rivedermi? Il libro non me lo poteva spedire e basta?" .

Vi giuro che in campo sentimentale sono un vero disastro, stavolta ho deciso di sedermi e non fare niente, di certo non gliela do appena lo vedo, come dico sempre non ho scritto Caritas in fronte.

Adesso me ne vado a letto,

Baci

Do Solo Del Mio


lunedì 24 novembre 2014

UN'ALTRA BRUTTA NOTIZIA

Ho preferito scrivere di questa cosa al mio ritorno dalla trasferta perché volevo avere più tempo da dedicare a questa cosa: martedì sera ero appena arrivata dal cliente, ho aperto Facebook e vengo a sapere che il marito di una mia amica camgirl era morto la sera prima.

Quando facevo la camgirl si era creato un bel gruppo, si scriveva su un forum ma poi ci siamo anche conosciute fuori dal lavoro, aggiunte su Facebook etc.

Io questa ragazza non l'ho mai incontrata ma ce l'ho come amica su Facebook, ci sentivamo abbastanza spesso, prima lei era una libertina tutta ecstasy, sesso e discoteche, poi ha conosciuto questo ragazzo ed è cambiata radicalmente, ha anche avuto un figlio da lui che ora ha 5 mesi.

Dalle foto che postavano era palesissimo che erano felici, io ero contenta per lei e vi giuro che questa notizia mi ha sconvolto e non poco, ora sarà dura per lei crescere un figlio da sola, a volte il destino sa essere davvero bastardo.

Adesso spengo il PC e vado a spupazzarmi le cagnette,

Baci

Do Solo Del Mio

giovedì 20 novembre 2014

AGGIORNAMENTI DAL FRONTE NORD EST

Finalmente oggi torno a casa perché qui mi annoio a morte,vi giuro è un posto per vecchi ed è di una tristezza infinita.

Se non altro ho fatto un pó di shopping low cost, mi sono fatta fare due massaggi e spuntare i capelli, tanto questi ultimi due trattamenti erano gratis perchè io qui sono ospite.

Ho mangiato come non so cosa e domani devo andare via con la mia amica, da sabato si ritorna a regime che dalla essere curvy a diventare bbw è un attimo.

Scopare con questo cliente è noioso quanto questo posto: vi dico solo che fa sesso coi calzini lunghi e la maglia della salute addosso.
Io non porto maglie della salute da quando ho finito la terza media, è un indumento che proprio manca nel mio guardaroba e non intendo introdurla manco quando sarò vecchia decrepita.

In questi giorno però me la sono sogghignata alla grande perché le massaggiatrici non hanno fatto altro che guardarmi i tatuaggi mentre stavano lavorando, se non altro hanno visto qualcosa di nuovo.

Adesso vado a mettere qualche annuncio che il lavoro deve andare avanti,

Baci

Do Solo Del Mio

domenica 16 novembre 2014

SBADATAGGINE E MENATE FAMILIARI

E' successo anche a me per la prima volta: questo giovedì appena passato ho dimenticato il mio bancomat alle casse automatiche del Carrefour mentre pagavo gli addobbi natalizi.

Me ne sono accorta ieri sera quando in preda alla noia sono andata all' Esselunga a fare la spesa e al momento di pagare ho realizzato di non avere il bancomat e mi sono fatta sospendere lo scontrino per correre a casa a prendere i contanti.

Al mio ritorno ho notato che nel cestino della mia spesa erano stati messi dei prodotti che non avevo preso ma sono stata zitta, ho seguito la cassiera che mi ha chiesto solo i soldi dello scontrino e mi sono portata a casa le tre cose non mie che erano: un pacchetto di pistacchi tostati e salati, uno di arachidi e un cioccolato fondente con le nocciole della Novi, so già che le riciclerò per Natale ai miei genitori, io con la dieta non posso mangiare quelle cose, ma sono comunque soldi risparmiati (chi mi segue ormai sa bene che sono parsimoniosa).

Stamattina il mio amico Big Jim è venuto a prendermi per andare al Carrefour a riprendere il bancomat, mi ritengo fortunata ad averlo dimenticato lì piuttosto che altrove, almeno non sono state fatte spese da terze persone (per scrupolo ho controllato dall'home banking).

Quando lui è andato via sono venuti a trovarmi i miei genitori col nipotino e mia mamma non ha fatto altro che sindacare su casa mia (per fortuna non sul disordine o sulla sporcizia perché la tengo bene), sul mio lavoro e sulla vicenda della casa di mia sorella.

Purtroppo mia mamma ha il brutto vizio di parlare a ruota libera, non capisce che non puoi sempre dire tutto quando vuoi, specie davanti a un bambino (si è messa a dire che suo padre è un ignorante), meno male la visita è durata poco.

Missà che però martedì devo andare da loro per lasciargli le cagnoline perché il cliente ricco e cesso mi vuole da lui, io ovviamente andrei ma solo per i soldi e null'altro, anche perché dove sta lui è un posto noiosissimo e mi viene la morte.

Adesso vado a fare un po' di shopping online e a stilare la mia whishlist, ho proprio voglia di viziarmi un po', baci

Do Solo Del Mio

venerdì 14 novembre 2014

OPERE D'ARTE E BROCCOLAGGIO

Grazie al mio lavoro molto spesso mi posso concedere degli sfizi, uno dei quali è stata un'opera d'arte moderna di un artista italiano piuttosto famoso nell'ambiente (vi prego non fatemi fare il nome che è meglio).

Avevo visto una delle sue mostre quest'estate innamorandomi follemente di un suo quadro, così informandomi mi sono accorta che lui abita a Milano e col tentativo di pagarlo meno l'ho contattato via Facebook.

E' stato molto gentile e disponibile, anzi mi ha anche invitata a casa sua per mostrarmi il catalogo e per farmi scegliere meglio.

Ci sono andata venerdì scorso visto che non lavoravo ed era una bella giornata.

Col mio fare lapidario avevo già fatto la mia scelta, anche se mi ha fatto vedere altre opere mi ero fissata con quella vista alla mostra, ma lui ha insistito a farmi rimanere un po' a casa sua per parlare.

Non so come cazzo ha fatto ma mi ha tirato di bocca il fatto che faccio la escort, assicurandomi di avere la mentalità molto aperta e di non scandalizzarsi sul mio lavoro (non è che io lo vada a sbandierare in giro eh).

Casa sua mi piace proprio, è un loft molto carino pieno di oggetti vintage che ruberei volentieri, anche lui lo ritengo affascinante, solo che ha una pancia che tira tre metri e se si mettesse una camicia più grande che non facesse fuoriuscire i rotoli dagli spazi tra un bottone e l'altro sarebbe decisamente meglio.

Prima che me ne andassi via (avevo le cagnoline a casa da sole) mi ha promesso che mi avrebbe fatto portare anche il suo libro, io ho ringraziato e lasciato casa sua.

Due giorni fa è venuto a casa mia il suo gallerista a portarmi il quadro e quando gli ho chiesto del libro ne è caduto dalle nuvole dicendomi che l'artista non gli aveva dato nulla fuorché il quadro e il certificato di autenticità.

Quando mi ha detto quella cosa ho avuto subito un'intuizione: l'artista non gli aveva dato il libro di proposito con la scusa di rivedermi; infatti la mattina successiva l' ho messo alla prova facendogli notare la dimenticanza e lui ha ribattuto candidamente che me l'avrebbe dato quando ci saremo rivisti.

Ci avevo visto giusto perché se proprio doveva darmi sto libro (che detto tra noi non mi interessa nemmeno avere, magari lo riciclerò pure per Natale se non mi fa la dedica) avrebbe potuto chiedermi l'indirizzo e spedirmelo a casa, invece ha insisto perché andassi nuovamente a trovarlo.

In questi giorni sono stata ammalata (ora sto un po' meglio anche se mi sto riprendendo), ma magari appena riesco vado di nuovo a trovarlo e vediamo fino a che punto arriva.
Già mi sono accorta di piacergli e io so bene che non si va a casa del suonatore per suonare, secondo me ci vuole provare, ora sta a me decidere sul da farsi e al momento sono indecisa, vedremo al momento e vi aggiornerò prontamente.

Adesso torno a lavorare visto che ho trascurato un po' le mail,

Baci

Do Solo Del Mio

mercoledì 29 ottobre 2014

CONSIGLI PER FARE LA ESCORT PARTE II

Adesso che ho maturato un po' più di esperienza mi sento di scrivere un altro post sui consigli da dare a chi vuole intraprendere questo stile di vita (dico sempre che chiamarlo lavoro è riduttivo); ricordo sempre che non sono l'oracolo e non prendete ciò che scrivo come oro colato.

1. Evitate di farvi piercing in zona bocca: ho parlato con diversi medici e mi hanno confermato che sono ferite perennemente aperte, quindi se fate i pompini scoperti è il primo veicolo di trasmissione di malattie veneree.
Inoltre i piercing al labbro e alla lingua danneggiano denti e gengive.

2. Non fatevi tatuaggi religiosi/politici: facendo questo lavoro incontrerete vari tipi di uomini e potrebbe crearvi non poche discussioni.

3. Se volete pubblicare le vostre foto fatelo in modo che non siate riconoscibili: ancora adesso sto pregando in cinese perché sparisca del materiale dalla rete dove io sono visibilissima.
Vi garantisco che nella vita non si può mai sapere e certi aspetti del vostro passato possono uscire allo scoperto nei momenti meno opportuni come un divorzio o un futuro matrimonio.

4. Non fatevi coinvolgere troppo dall'incontro con il cliente, innamorarsi di lui è un'arma letale, ci ho sbattuto la faccia per ben due volte.
Incontrate quindi sempre in modo freddo, recitate ma considerate il cliente ai livelli di una scopata da una botta e via anche se è un vostro fisso.

5.Fate della vita sociale che non abbia nulla a che vedere col vostro lavoro: staccare è davvero terapeutico e si lavora anche meglio.

6. Abbiate delle persone di fiducia da contattare in caso di pericolo durante un incontro.

7. Se avete un compagno non ditegli del vostro lavoro, su certe cose è bene rimanere ignoranti.
Il più delle volte un uomo che sta con voi è per interesse e non perché vi ama.

8. Risparmiate sempre una parte dei soldi guadagnati, vi torneranno utili per il futuro: io per esempio mi sono fatta un piano pensionistico e comprata una casa.

9. Siate SEMPRE oneste con i clienti: date delle descrizioni fisiche e delle prestazioni veritiere, eviterete rifiuti o discussioni al momento dell'incontro.
Inutile dire che amate l'anale se poi non lo fate o dire che siete formose quando pesate 130 kg.

10. Ogni incontro è come il vostro primo appuntamento con un ragazzo, quindi vestitevi in modo carino, un vestitino e un paio di tacchi alti andranno benissimo.

11. Andate all'incontro con pochi soldi nella borsa, sia mai che vi vogliano rapinare almeno non avete chissà quanto con voi.

12. Evitate di rivelare ai cliente le vostre informazioni personali come nome vero, dove abitate etc.

Spero che ciò vi sia utile in qualche modo,

Baci

Do Solo Del Mio


lunedì 27 ottobre 2014

IL PAESE DEGLI ABBORDATORI

Da quando sono venuta ad abitare in questo paese mi succede spesso di essere abbordata da uomini in macchina oppure in giro, dove vivevo prima non succedeva praticamente mai.

Ma vi racconto qualche episodio esilarante:

1. Un giorno stavo tornando a casa da un incontro e sulla strada di casa si è accostato a me un signore sulla cinquantina e sul BMW che mi chiede se sono impegnata, io ovviamente gli ho risposto: "Sono in procinto di sposarmi" ed è andato via.

2. Una volta me sono andata al mercato con le mie cagnette e si è avvicinato un terronazzo orrendo che prima ha cominciato a fare i complimenti a loro, poi ai miei tatuaggi e poi a me per poi finire con la solita domanda:" Ma sei impegnata" e anche lì ha ricevuto la medesima risposta del demente in BMW.
Sto scemo di guerra ha anche fatto ridere il cinese della sartoria dove vado sempre a far fare gli orli visti i prezzi bassi e l'ottimo lavoro, come per dire "Ma che disperato".

3. Stavo andando all' Esselunga e c'era un cane corso, siccome non resisto ai molossi mi sono avvicinata per dire che bella e il padrone ha avuto la bella pensata di dirmi: "Sei una bella donna ci possiamo conoscere?" notare che era uno sulla quarantina trasandatissimo, quindi ho declinato e mi sono dileguata dentro il supermercato.

4. Questo sabato appena passato stavo andando da un cliente e dalla macchina mi saluta un signore che assomigliava tantissimo a un mio vicino di casa, così ricambio.
Non l'avessi mai fatto che mi trovo sto fenomeno dove mi faccio venire a prendere di solito per chiedermi se avessi un minuto per lui.
Guardandolo e sentendolo parlare mi sono resa conto che era uno straniero mai visto e gli ho detto:" Per te non ho manco un secondo".
Meno male che è andato via e subito dopo è arrivato il cliente.
Oltretutto questo straniero aveva la macchina grigia come chi doveva venire con me, per fortuna chiedo sempre la marca e in questo caso mi è stato utilissimo perché ho capito che non era giusto.

Insomma quando sono in giro non posso mai stare tranquilla, i morti di figa sono sempre in agguato.

Adesso vi saluto, ho gli occhi lessi dal PC

Baci

Do Solo Del Mio

venerdì 24 ottobre 2014

IL PIACERE DI AVERE IL CICLO

Era da tanto che non avevo i dolori mestruali, ieri mi sono arrivati e ne ho approfittato per poltrire sul letto e sul divano spupazzando le mie cagnoline.

Ieri poi avevo un mal di testa assurdo per via di sto ventaccio che c' è in questi giorni, sono uscita solo per andare in palestra e vedere un cliente ma poi mi sono barricata in casa indossando un pigiama con temi natalizi che ha fatto le guerre puniche e mi sono goduta qualche ora di relax trascurando anche il lavoro.

Se in questi giorni mi capita un incontro uso il caro e vecchio metodo della spugna, come dice una mia collega mai buttare via il lavoro.

Adesso sono sveglia da quasi tre quarti d'ora, credo che tra poco prenderò l ibuprofene perché i dolori non li tollero già più e poi devo andare in palestra e fare altre cose, insomma lo show deve andare avanti.

Oltretutto stasera vedo anche un gruppo di amici con i quali farò le sei del mattino, quindi è bene essere in forma.

Ora vi saluto, vado a prendere un antidolorifico, 

Baci

Do Solo Del Mio

mercoledì 22 ottobre 2014

LE RIVINCITE DELLA VITA

Prima o poi arrivano per tutti e per questa ho dovuto attende diversi anni ma alla fine quest'estate sono stata accontentata: finalmente i miei genitori hanno capito che mio cognato è un coglione.

Lui come al solito è sceso in Sardegna a casa dei miei con mio nipote e mia madre gli ha chiesto se poteva portarmi su dei formaggi, solo che io le ho detto che non era il caso perché sono a dieta e volevo evitare di mettere su due kg solo guardandoli.

Mio cognato, sentendo questo, ha avuto la bella pensata di imboscarseli nella valigia per tenerseli, solo che mia mamma li ha trovati ed è andata a riprenderseli.
Non l'avesse mai fatto: lui ha cominciato a sbraitare e a inveire contro di lei, tanto da farla incazzare e farsi sbattere fuori di casa (mia mamma è buona cara ma è meglio non farla arrabbiare).

Così i miei e lui non si parlano da agosto e io ho potuto dirgli: "Ve l'avevo detto, io vi avevo avvertito quando avevo 16 anni, ma mi avete sempre preso per la stronza di turno".
Loro ovviamente non hanno potuto fare altro che stare zitti perché avevo inesorabilmente ragione.

Ma il bello (brutto per loro) è arrivato questo giovedì appena passato quando si sono trovati l'ufficiale giudiziario con i fabbri intenti a cambiare la serratura della loro porta di casa perché in debito con le spese condominiali di più di 40 mila euro.

Mi è spiaciuto solo per mia nipote perché stava tornando da scuola e ha trovato queste persone, mio padre poi sentendo il trambusto è corso su a vedere cosa succedeva e ha detto che non ha mai provato così tanta vergogna come in quel momento, ha addirittura detto a mia madre che se avesse avuto una pistola si sarebbe sparato (non ha affermato una cosa del genere nemmeno quando ha scoperto il mio lavoro, se non altro io non ho mai avuto debiti specialmente di questo calibro).

Inutile dire che a mia sorella ho dato dell'irresponsabile perché è sempre stata un'inguaribile spendacciona, al contrario di me che invece tengo sempre sotto controllo le mie spese e compro il "superfluo" solo dopo aver pagato l'indispensabile (mutuo, bollette, spese condominiali e carta di credito).

Ora pare che per bloccare il procedimento debbano cacciare un acconto di 5 mila euro e poi organizzare un piano di rientro, ma visto il debito hai voglia a rientrare.

Detto ciò vi saluto, vado a guardarmi un po' di TV che oggi non lavoro

Baci

Do Solo Del Mio

lunedì 20 ottobre 2014

LA REGOLA DELL'AMICO

"La regola dell' amico non sbaglia mai, se sei amico di una donna non ci combinerai mai niente..." cantava Max Pezzali tanti anni fa e io posso dire che ci vedeva lungo perché in questi giorni mi è capitato un episodio del genere.

Su un social network ho conosciuto un ragazzo di due anni in meno di me con il quale pareva ci fosse molto feeling a livello di amicizia, lo invitavo spesso a casa mia etc, ma a un certo punto mi sono accorta che lui voleva ben altro perché mi riempiva di complimenti, mi faceva strani discorsi sulle relazioni sentimentali e soprattutto il sabato sera si accozzava a casa mia fino alle tre di notte sperando che magari gliela dessi.

Ma come dicevo in qualche post fa lui non mi ha mai attirato manco per una trombata (anche perché è bruttissimo, già mi tocca scoparmeli lavorando, almeno nella vita privata vado a letto con chi mi piace ecchecazzo, non sono mica la carità cristiana) e non gli ho mai dato adito a pensare che mi piacesse.

Se poi lui si è fatto i film mentali quello è un altro paio di maniche; ad ogni modo venerdì mi ha scritto dicendo che non si fa sentire perché vuole disintossicarsi dalle mie solite cose: effettivamente sono stata molto ripetitiva, ma secondo me la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata quando ha saputo che flirtavo col naziskin, tant'è che gli ha anche dato del bimbo minchia (per caso rosica? Ma nooooooo...è solo una mia impressione).

Inoltre quando gli ho detto che sabato sarei andata da un'amica a darle conforto perché sua nonna è appena venuta a mancare mi ha risposto: "Eh vabbè dai capita" e questa replica non mi è piaciuta, mi ha fatto capire che non ha incassato bene il mio disinteresse sentimentale/sessuale nei suoi confronti.
Mi è capitato tanti anni fa con un altro ragazzo, ogni tanto succede, ci ho fatto l'abitudine.

Da una parte mi sono sentita sollevata almeno quando lo vedo non dovrò vedere il suo sguardo famelico, anzi il mese prossimo dovrei andare a un concerto con lui ma andrò da sola, almeno posso rimorchiare in santa pace.

Io poi lo dico sempre: se una donna ti parla dei ragazzi che le piacciono 99 su 100 non è interessata a te, è inutile che le fai mille manfrine, tanto non te la dà.

Ovviamente non lo cercherò più e se lo farà lui gli risponderò con fredda cortesia, ormai lo vedo come uno sconosciuto e null'altro.

Queste situazioni mi lasciano l'amaro in bocca, pensavo fosse un amico e invece voleva ben altro da me, anzi meglio che non sa che faccio la escort, ne rimarrebbe alquanto sconvolto (una volta ho affrontato l'argomento e ho capito che lui le denigra, mi sarebbe venuto da dirgli" Ah coglione, va che ne hai una proprio davanti"), ma in certi casi è bene rimanere nell'ignoranza,

Ora vi saluto che sono quasi le due di notte

Baci

Do Solo Del Mio

giovedì 16 ottobre 2014

SMARRITA A MILANO

Ormai mi reco a Milano solamente per fare shopping (specie nel periodo dei saldi, anzi non mi perdo il primo giorno di svendite manco se avessi le gambe rotte) o per questioni di mera necessità perché dove vivo adesso sto benissimo e ho tutto vicino, ma l'altro ieri mi ha chiamata un cliente alle 18 per chiedermi se fossi disponibile a raggiungerlo per le 23 nel suo albergo in zona Porta Romana.

Io scazzatissima gli ho detto che volevo 50 Euro extra anticipate su Postepay, pensavo di dissuaderlo e invece in pochi minuti me li sono trovati sulla prepagata, così tra una bestemmia e l'altra ho cenato, mi sono vestita e ho chiamato mio padre per avvertirlo che avrei dormito a casa sua (purtroppo per quell'ora non ci sono treni disponibili).

Mi reco all'hotel imprecando come una dannata, sbaglio stanza e mi apre una signora, poi rileggendo l' sms mi rendo conto che il mio cliente è due camere più avanti, così busso e mi apre un ragazzo carinissimo e penso che almeno non mi è andata male.

Fortunatamente è anche durato poco e a mezzanotte e dieci ero già fuori dall'albergo, oltretutto ho anche beccato con il receptionist che voleva un mio documento e non volevo darglielo ma solo scappare via.

Purtroppo a quell'ora i mezzi scarseggiano e io mi sono letteralmente disorientata: per fortuna che poi ho trovato un bus che mi accompagnasse in stazione dove prendere poi l'autobus sostitutivo che mi portasse dove abita mio padre.
Ho fatto una corsa assurda e  l'ho preso per un pelo, ho anche trovato un autista che non mi ha fatto pagare il biglietto e ha aspettato un disabile che stava arrivando per prendere il mezzo, ogni tanto ci sono persone umane in giro.

Sono arrivata a casa di mio padre alle 2 di notte e non ho assolutamente fatto fatica a prendere sonno.

Già che c'ero la mattina dopo ne ho approfittato per andare su in solaio a prendere delle cose da portarmi a casa, per fare colazione nella pasticceria sotto casa (nel mio paese non ci sono) e per passare un po' di tempo con il cane di mia sorella.

Purtroppo non sono potuta rimanere lì per molto perché alle 12.30 sarebbe poi arrivato il serramentista delle inferriate per prendere le misure delle fineste (ieri poi ero talmente rincoglionita che quando mi ha citofonato mi ero pure scordata che sarebbe venuto, l'ho pure scambiato per l'addetto RAI).

Dopo aver mangiato qualcosa mi sono messa a dormire ma appena mi sono svegliata mi ha chiamata uno che era già venuto chiedendomi se fossi libera da lì a 45 minuti e visto che il lavoro e i soldi non si buttano mai, mi sono preparata in men che non si dica, tanto che ho fatto anche in tempo ad andare al supermercato mentre lo stavo aspettando.

Avevo anche la candida, quindi è stato anche infernale fare l'incontro con lui e appena sono arrivata a casa mi sono subito messa un ovulo per placare il bruciore.

Oggi non ho fatto incontri e mi sono dedicata a commissioni e risposte agli Unni via mail.

Adesso finisco di mandare le mail e poi faccio una scappata all' Esselunga a prendere qualcosa,

Baci

Do Solo Del Mio



lunedì 13 ottobre 2014

A GIOCARE CON L'ACCENDINO SI RISCHIA DI APPICCARE UN INCENDIO

E' una frase che mi ha detto un mio caro amico questo sabato appena passato quando gli ho parlato della mia intenzione di intortarmi un amico del naziskin con cui ho litigato qualche mese fa.

Lui è molto più piccolo di me (tranquilli è maggiorenne e non rischio l'arresto) e lo vedo solo come un mezzo per divertirmi e per andare a quel concerto senza avere casini.

Morale della favola io e questo ragazzo ci stiamo sentendo tutti i giorni e ieri sera ci siamo mandati le foto dei nostri rispettivi tatuaggi, quando ho visto i suoi mi sono eccitata come non mai, credo proprio che il mio amico stia avendo ragione.
Mi ha anche fatto un effetto della madonna visto che stamattina mi sono svegliata con una caldana che mi è durata per ore, tanto da costringermi a buttarmi sotto la doccia e a ripescare un pigiama estivo.

Con lui ci devo ancora uscire ma prima o poi so bene che ci beccheremo, vi saprò poi dire gli sviluppi, sicuramente non posso dirgli il mio lavoro altrimenti apriti cielo, infatti quando mi ha chiesto che cosa faccio nella vita gli ho detto di lavorare per conto mio e ho subito cambiato discorso, con lui è meglio parlare di tutto tranne che di questo.

Oggi comunque sono moscissima, sto rispondendo alle mail in modo molto lento, sta pioggia mi butta giù come non mai e non esco se non per necessità.
So che mi devo mettere sotto col lavoro perché sto ordinando le inferriate per le finestre di casa mia e vorrei pagarle subito almeno mi levo anche questo pensiero.

Ora torno al lavoro

Un bacio

Do Solo Del Mio

giovedì 9 ottobre 2014

TORTE E INTORTAMENTI

La vita mi sembrava troppo piatta tanto che ora si sta movimentando un po': vi ricordate quel naziskin che aveva minacciato di farmela pagare perché gli avevo dato dell'avanzo di galera?
Bene ora lui e i suoi amici hanno organizzato un concerto dove suonerà un cantante che voglio assolutamente vedere da anni e di certo non rinuncerò così facilmente.

Ma torniamo indietro di qualche mese: lo scorso inverno, quando mi ero appena trasferita nella casa nuova, stavo tornando a casa da un incontro, ero in stazione scazzatissima e stanca, quando a prendere il treno con me c'era un ragazzo coi capelli rasati.

Guardandolo meglio mi sono accorta che era un Hammerskin (le toppe cucite sul suo bomber hanno parlato chiaro) ma ho fatto finta di niente (tanto ero vestita da lavoro e non mi ha neanche notata).
La Domenica successiva l'ho rivisto vicino a casa mia durante una manifestazione ma anche lì ho fatto la gnorri.

Ieri mi era venuto in mente questo ragazzo, così ho deciso di contattarlo via Facebook con la scusa che abitiamo vicini e di intortarmelo per non avere problemi.

Ovviamente in manco mezza giornata mi ha chiesto di uscire e ha insistito tantissimo per vedermi, stasera se sono libera credo di incontrarlo, oggi mi ha anche detto che sono una bella ragazza (sapevo fin dall 'inizio che mi sarebbe andata bene, conosco i miei polli ormai e so dove andare a parare).

E' molto più piccolo di me ma il fine non giustifica i mezzi, oltretutto è anche simpatico e per nulla acido a differenza dell'altro che andrebbe preso a calci in bocca ogni volta che dice qualcosa, magari ne esce qualcosa di buono, chi può dirlo.

Di sicuro preferirei andare al concerto con lui che con la mia amica che viene solo a curiosare, la musica RAC le fa schifo, gli skinhead non la attizzano, ha atteggiamenti da snob e non parla con nessuno, quindi sarebbe a dir poco una zavorra in un caso del genere, anche perché a quei concerti vado per rimorchiare, quindi meglio da sola.

Ma non finisce qui: ovviamente ci sono anche delle novità sul fronte vicino di casa (so bene che siete curiosi dei miei intrighi, me ne accorgo dalle statistiche di Blogger); ormai io e lui manco ci salutiamo più, è incazzato con me perché quest'estate l'ho fatto litigare con la morosa perché sono uscita in giardino in completino intimo (ma che dispiacere, mi sto strappando i capelli dal dolore, ahahah) e poi perché l'altro giorno gli ho dato della testa di cazzo perché continua a passare imperterrito con i suoi cani davanti a casa mia.

Oggi verso le 14 sono uscita a buttare la plastica quando ho notato che aveva perso il suo cappello (una coppolaccia da 90enne che puzza pure di cantina), così me lo sono messa in tasca e me lo sono portata a casa, sicuramente sto tramando qualcosa, ora devo solo accertarmi che sta ancora insieme a quel maschio mancato e il gioco è fatto, vi terrò aggiornati.

Adesso torno a rispondere alle mail degli Unni, oggi non ho combinato niente,

Un bacio

Do Solo Del Mio



venerdì 3 ottobre 2014

GELATIERE RIPOSA IN PACE

Avrei dovuto scrivere questo post ad Agosto quando navigando su Facebook mi è successa una strana cosa e poi non venite a dirmi che non bisogna credere alle coincidenze: era un caldo (si fa per dire vista l'estate merdosa che c'è stata a Milano) pomeriggio d'estate, mi stavo preparando per andare da un cliente, avevo il mio cellulare privato in mano e sul social network, senza che io cercassi nulla o avessi amici in comune, mi è apparsa il profilo di questo mio ex cliente come prima voce.

Ovviamente sono andata a cliccare sopra e con grande sorpresa sono venuta a sapere che era venuto a mancare questo Luglio appena passato.
Finito l'incontro sono tornata a casa e mi sono messa su Google a cercare delle notizie sui giornali locali per sapere le cause del suo decesso e sono venuta a sapere che è morto d'infarto a poco più di cinquant'anni.

La cosa curiosa è che proprio il giorno del mio compleanno l'avevo mandato a fanculo  augurandogli anche di schiantarsi contro  un albero, è proprio vero che bisogna stare attenti a ciò che si dice perché potrebbe avverarsi.

L'avevo mandato a fanculo perché era diventato un perditempo colossale, non veniva agli appuntamenti, mi tartassava di sms e la settimana prima mentre ero da uno dei miei soliti clienti si era permesso di chiedermi un incontro in tarda serata e darmi 50 Euro perché aveva solo quelli in tasca.

In più quello stesso sabato mi sono anche messa a fare un riposino pomeridiano e mi sono svegliata con un'irrefrenabile voglia di gelato, tanto che la sera io e la mia amica siamo andate da McDonald's dove io ho preso un sundae per placarla.

Qualche settimana fa la mia amica è venuta a casa mia e mi ha detto: "Va che il tuo cliente gelatiere mi è apparso in sogno dicendo di andare in paese a chiedere della sua storia prima di trarre conclusioni e ci sono dei documenti per voi".
Lei non l'aveva mai incontrato ma solo visto in foto e saputo di lui solo quel sabato.

Appena può andremo dalle sue parti e vediamo, siamo troppo curiose, vogliate o no io credo a queste cose, vi terrò aggiornati appena vado lì.

Pensate che lui è stato uno dei mie primi clienti e vedendomi per la prima volta aveva esordito con un "Complimenti per i tatuaggi", gli sono sempre piaciuti, forse anche lui ne aveva qualcuno ma ora non ricordo, è passato davvero troppo tempo.

Adesso vado a letto, sia la mia vita che il mio lavoro devono andare avanti come sempre,

Baci

Do Solo Del Mio

mercoledì 24 settembre 2014

CHE NOIA CHE BARBA, CHE BARBA CHE NOIA

Mi scuso ancora con voi lettori perché non ho davvero nulla di interessante da scrivere in questo periodo, diciamo non è dei migliori ma nemmeno dei peggiori, è uno di quei classici periodi stagnanti dove le cose vanno così e così e si sopravvive.

Cerco di risolvere le cose viaggiando di più, facendo più vita sociale, questa domenica appena passata ho anche incontrato dal vivo una mia collega italo-francese e siamo andate a prenderci un aperitivo (oltretutto mi ha anche regalato tre ombretti della Kiko, ma che carina, sicuramente ricambierò).

Mi sono anche preposta l'obiettivo di dimagrire definitivamente e di togliermi 5 kg entro Natale, ho anche modificato la dieta e mi sono pressoché tolta la dipendenza dagli zuccheri, insomma un gran bel passo avanti.

Sto anche cominciando a tollerare meno i centri commerciali, prima ci avrei passato giornate intere mentre invece ora vado, prendo quel che mi serve e me ne vado.

Dico solo che ho la fortuna di avere due cani che mi amano e mi sono vicine tutti i giorni, mi sono anche fatta un nuovo amico con il quale mi sento tutti i giorni e vedo spesso, credo anche che abbia una cotta per me ma al momento non ricambio.

Stasera dovrei lavorare spero vada tutto bene perché questo Settembre è stato davvero un mese di merda e sfigato, dei soldi in più mi farebbero solo comodo.

Posso solo dire che la noia uccide più della fatica.

Baci

Do Solo Del Mio

martedì 9 settembre 2014

IN MUTANDE DA TE

E' anche il titolo di una canzone delle Pornoriviste e direi che non c'è canzone più azzeccata da dedicare alla giornata di oggi perché sabato sera ho deciso di spedire un paio di mutande usate al mio vicino di casa per fargli uno scherzo e poi perché il mio schiavo feticista oggi mi ha pagata per spedirgli due mie mutande usate.

Lui si è trovato una morosa che è un maschio mancato ma continua a guardare me, la scema se n'è accorta e mi lancia occhiatacce, così ho deciso di metterle un po' di paranoie addosso.

Oggi sono uscita a controllare se mi era arrivata della posta e ho visto che nella buca delle lettere del vicino c'era la famigerata busta (e poi tutti dubitano sulla celerità delle Poste Italiane, ahahah).

Mercoledì scorso sono venuti a casa mia due miei amici e la mia amica mi ha scritto la lettera di accompagnamento e portato degli slip che sicuramente non sono della mia taglia (lei porta una XXS, io almeno una L visto il mio sederone).
Quando ci siamo messi a ideare cosa scrivere e abbiamo riso tutti e tre come dei dannati, era una lettera scritta proprio ad hoc con tanto di pennarelli colorati e disegnini da 15enne.

Ora vi saluto, rimanendo in tema di mutande vado a sporcare quelle per il mio affezionato feticista.

Baci

Do Solo Del Mio

lunedì 14 luglio 2014

IL VICINO DI CASA MI SPIA

Già lo sospettavo, ieri pomeriggio ne ho avuto la certezza, oltretutto lo fa anche in modo palese.

Nel pomeriggio è venuto a trovarmi a casa un amico e mentre stavamo cazzeggiando è suonato uno dei miei telefoni di lavoro, sono andata in giardino per non fargli capire il mio lavoro.
Essendo uno dei miei clienti abituali ho usato ovviamente toni carezzevoli  (oltretutto si è appena operato di ernia quindi gli stavo anche chiedendo come stava) e il mio caro vicino guarda caso viene dal mio lato della casa per buttare la spazzatura.

Finita la telefonata io e il mio amico ci siamo messi in giardino per prendere un po' di fresco, quell'altro ha guardato verso di noi come se fosse infastidito dalla presenza del mio amico.

Terza cosa: io ho tra gli amici la manifestazione canina che lui organizza e guarda caso mi è arrivato un "mi piace" su una foto delle mie tette rifatte del 2011, di sicuro non sono le sue amiche (con una ci parlo anche visto che è molto simpatica).

Non paga delle prove che ho avuto ho chiesto al mio amico di rientrare in casa e senza farmi vedere ho spiato per vedere se guardava verso casa mia ed è stato beccato.

Ma dico io: si vede lontano 10 km che gli piaccio, non fa prima a chiedermi di uscire come farebbe una persona normale?

So che è single perché in casa sua non si porta nessuna ragazza (vivendo da solo, che sia trombamica, ragazza o che altro uno se la porta a casa), oltretutto abitiamo vicini.

Una cosa che ho notato di lui è che non alza mai le tapparelle di casa sua, che cosa strana, io in genere appena entro in casa è la prima cosa che faccio, mi sentirei chiusa in gabbia a stare in quel modo.

Il mio amico sostiene che ha qualcosa da nascondere, infatti ieri ci siamo messi a indagare su di lui in rete, per la serie non abbiamo niente da fare.

Adesso vi saluto, vado a vedere se mi è arrivata della posta,

Baci

Do Solo Del Mio

sabato 12 luglio 2014

CAMBIAMENTI IN ARRIVO

Stufa della solita monotonia ho deciso di portare qualche cambiamento nella mia vita, insomma di smuovere un po' le acque.

Innanzitutto sto cercando di alzarmi di livello dal punto di vista lavorativo, ho studiato delle strategie diverse e ora starò a vedere i risultati (vi farò sapere molto presto come va), poi ho deciso di dimagrire definitivamente togliendo quasi completamente gli zuccheri e i carboidrati dalla mia dieta (credetemi che non è per nulla facile), di andare in palestra con molta più regolarità ( e i clienti si sono accorti di quando il mio sedere sia sodo) e di sistemare le ultime cose di casa.

Inoltre devo anche sistemare il mio guardaroba, sono certa che ci sono degli indumenti da eliminare e presto lo farò.

Ho anche in serbo una bella sorpresa per voi ma per il momento non vi anticipo nulla.

Intanto vi ringrazio perché siete davvero in tanti a seguire il mio blog, non sapete chi sono ma vedo che vengo letta con regolarità.

 A presto

Do Solo Del Mio

martedì 8 luglio 2014

REGALI DAL WEB

Stamattina ho avuto un "regalo" inaspettato perché questo weekend appena passato ho ordinato una scaletta per le mie chihuahua da un negozio di animali scegliendo come metodo di pagamento il contrassegno.

Oggi verso le 13.30 ha suonato il solito corriere sudamericano dicendo di uscire fuori che c'era un pacco per me.
Io vedendo che era la scaletta per le mie bimbe gli ho detto: "Hai 1 Euro di resto? Perché non mi hai detto che devo prendere i soldi?". Lui mi ha risposto:" Ma guarda che non mi devi dare niente, se vuoi darmi la mancia è ben accetta, ma per il pacco non c'è niente da pagare".

Io facendo finta di niente ho firmato e salutato il signore facendogli anche qualche battuta in spagnolo.

Ebbene si, oggi ho risparmiato ben 69 Euro perché probabilmente la proprietaria del negozio (è una ex modella tanto bella quanto svampita) si è scordata di mettere il contrassegno (ho praticamente fatto la radiografia allo scatolone e non c'era niente fuorché il codice a barre).

Poco male, infatti le mie bimbe hanno subito apprezzato la scaletta, prima l'hanno annusata per qualche secondo e poi hanno capito che era un oggetto comodo per salire sul letto.

Oltre ad essere utile è anche bella ed elegante, si abbina pure con l'arredamento di casa mia, sono proprio contenta di questa nuova entrata.

Visto che poi non sono scema non ho scritto niente su Facebook e ho fatto finta di niente, spero solo non si accorga di nulla.

Comunque non sono nuova a questi colpi di fortuna, mi è successo anche anni fa di ricevere le cose ordinate senza doverle pagare, addirittura una volta mi sono arrivati ben 4 pacchi di vestiti dalla Germania, ma lì sono stati scemi quella della ditta perché hanno scritto tutto in tedesco, lingua sconosciuta ai corrieri che lavorano in Italia, i quali non mi hanno nemmeno fatto firmare nessuna distinta, quindi è stato come se non avessi ricevuto niente.

Quando se ne sono accorti hanno anche provato a mandarmi delle cartoline da compilare dove io dovevo dire se avevo ricevuto o meno la merce, io ovviamente ho detto di no ben sapendo che non mi avrebbero mai potuto contestare nulla (il valore della merce superava le 400 Euro, una cifra astronomica che all'epoca ero una squattrinata senza lavoro).

Adesso me ne vado in palestra visto che l'ho pagata e la voglio sfruttare

Baci

Do Solo Del Mio

LAVORO, TI AMO E TI ODIO

Provo un sentimento di amore-odio nei confronti del mio lavoro.

Lo amo perché:

- bene o male me la cavo sempre
- non guadagno male
- sono libera
- posso viaggiare quando voglio
- non ho seccature di uomini gelosi
- non ho colleghi con cui confrontarmi
- posso lavorare da casa


Lo odio perché:

- non ho orari
- vita sociale pari a zero
- posso scordarmi una relazione seria
- spesso mi trovo dei benemeriti rompicoglioni
- non ho uno stipendio fisso

A volte sogno di tornare a fare l'impiegata, ma poi mi sveglio con l'angoscia, altre invece sono tentata di mollare tutto per poi chiedermi ma dove vado.

Spesso mi verrebbe voglia di vendere casa e andare in qualche paese del Sudamerica, magari lo farò quando sarò più vecchia, almeno posso campare di rendita.

Per il momento me ne vado a letto

Un bacio

Do Solo Del Mio


giovedì 3 luglio 2014

MOMENTI DI CALMA

Penso di star attraversando uno dei momenti più tranquilli (e anche monotoni devo ammetterlo) della mia vita: il lavoro va come al solito, non ho debiti (carta di credito a parte ma non è una grossa cifra), la casa è a posto, le vacanze estive sono state prenotate, la pensione per i cani pure, insomma sono anche abbastanza in pace con me stessa.

Prima avevo più intrallazzi, ma poi mi sono stufata e ho lasciato perdere tutti i trombamici, col batterista giovane sono rimasta amica e anzi lo sento tuttora (mi dà anche consigli sui vestiti).

Oggi poi credo di cominciare a risolvere un insoluto che avevo in sospeso e sto cominciando a sentirmi sollevata.

Ora vorrei coltivare delle passioni, riorganizzare il mio lavoro, il mio guardaroba e trovare nuovi amici (ci sto anche riuscendo, sono una che si dà da fare).

Sto anche pensando al futuro, a cosa fare (da qua a qualche anno smetterò di fare la escort, ho sempre di più la necessità di avere una vita privata anch'io, non solo di guardare quelle degli altri da fuori).

Sul fronte vicino di casa nulla di nuovo, anche se ogni tanto l'occhio verso di me lo butta, prima o poi si sbollirà, dopotutto non ho mica incendiato la casa, staremo a vedere l'evolversi delle cose.

Ho inoltre rimosso dalla mia vita delle persone negative e devo dire che va tutto molto meglio senza le loro lagne.

Magari il mio blog ora è più calmo ma al momento non ho davvero nulla di movimentato da scrivere,

Baci

Do Solo Del Mio

lunedì 16 giugno 2014

VARI ED EVENTUALI SVILUPPI

Alla fine ho deciso di rimandare la mia visita alla GDF, in questo mese sono stanchissima, lavoro a stento e poi ho capito che non ho tutta questa urgenza di far rimuovere quei video.

Ho provato a far capire al mio vicino di casa che mi interessa ma lui non ha mai preso iniziative, quindi ho preferito lasciar perdere, anzi lo saluto solo se lui fa per primo, altrimenti passo dritta e me ne frego.

Io sono fatta così: se mi interessa un uomo provo ad approcciarmi a lui, se poi non risponde passo oltre, trovo una gran perdita di tempo rincorrere le persone, non ne vale la pena secondo me.

Mi dispiace che sia andata così, lui a me piace davvero tanto, ma spesso le cose non vanno come vorremmo.

A dire il vero col vicino c'è anche stata una bella discussione animata perché lui è totalmente incapace a gestire i suoi cagnoni, ho anche provato a parlargli in modo civile ma lui è un testone, è molto probabile che non ci ho perso nulla, lungi da me la gente che non ascolta.

Può anche essere che lui abbia intuito il mio lavoro perché è già due volte che mi ha visto in macchina con i clienti, magari non ci ha fatto caso, magari si; nessun vicino mi ha mai chiesto che lavoro faccio e io di certo non ne parlo, insomma non tiriamo la coda al cane e non destiamo curiosità inopportune.

Rimanendo in tema di padroni di cani, ora prova sempre a parlarmi il proprietario di un pitbull che abita vicino a me, venerdì scorso ha insistito perché io lo accarezzassi, si è rivelato un cane ben educato e gestibile a differenza dei due che ha l'altro, ma è meglio non avvicinarsi a casa sua perché diventa ferocissimo.

Bè c'è da dire che nemmeno questo ragazzo è da buttar via, anzi è pure più giovane e ogni volta che mi vede andare da un cliente mi osserva tipo vedetta lombarda.

Ormai faccio ben poca vita sociale, solo casa-lavoro-palestra; ho deciso di cambiare zona di residenza per dare una svolta di freschezza alla mia vita, qui mi piace ma devo solo farmi degli amici.
Di vita sentimentale non ne parliamo che è meglio, anche se conosco qualcuno o non gli interesso io o lui non interessa a me, insomma sono proprio entrata in un circolo vizioso.

Sarà anche il mio lavoro che mi ha totalmente rivoltata come un calzino, mi ha reso una donna viziatissima, materialista ed esigente, quindi se le cose non vanno come voglio lascio perdere e basta, avrò i preconcetti ma è così.
Oltretutto sono anche molto indipendente, più di una volta ho anche lasciato i ragazzi a casa per viaggiare per conto mio (non avevano mai soldi per venire con me), andata a fare shopping senza di loro, piantati in asso per andare a cena con le amiche (è successo col naziskin di Padova al suo compleanno, io mi ero rotta di stare con lui e me ne sono tornata a Milano senza pensarci due volte), etc.

Anzi mi ricordo un'estate che dovevo andare a Dublino con un mio amico e avevo un ragazzo, per evitare fastidiose filippiche gli ho fatto credere di andare con un'amica, mi facevo sentire pochissimo (ai tempi non esisteva ancora whatsapp e gli sms erano assai costosi) e per di più io e il mio amico abbiamo dormito nella stessa camera (letti separati ma dovevamo risparmiare quindi camera doppia e poche ciance); tra me e lui non è mai successo nulla ma andatelo a spiegare a un uomo per di più siciliano e geloso.

La cosa comica è che tutta la mia famiglia lo sapeva ma hanno tutti taciuto, anzi prima di partire il mio amico ha pure pranzato a casa mia.

Ora sono anni che sono single e onestamente non so che cosa voglia dire essere in coppia, se mi succederà vi saprò dire (soprattutto mi chiedo se saprò resistere).
Non sono sicuramente il tipo di donna che si prende cura del proprio uomo, non spadella per ore in cucina (anzi se mangia a casa mia sono pure generosa) e se non vengo chiamata non mi faccio trovare poi io.

Detto ciò raggiungo le mie cagnette nel lettone (va bene, va bene, sono una single incallita).

Baci

Do Solo Del Mio








venerdì 16 maggio 2014

FARE I CONTI COL PASSATO

E' una cosa che sto facendo proprio in questi giorni per via di alcuni filmati a luci rosse che ho girato qualche anno fa quando facevo ancora l'impiegata per arrotondare (poi ammetto ero molto più incosciente e spensierata).

Tempo fa sono anche stata chiamata dalla Guardia di Finanza per uno di questi motivi come persona informata sui fatti; per un bel po' quel video è sparito dalla rete, ma poi navigando in rete l'ho ritrovato.

Appena torno dalla Sardegna mi fiondo in caserma a fare denuncia per far rimuovere quel cazzo di video, non me ne frega che ho firmato la liberatoria ma deve sparire, c'è stata pure una denuncia su quel caso.
Se necessario mi rivolgerò anche a un legale.

Ok che faccio la escort, ho un mio sito, ma con questo lavoro non mi metto certo a fare le foto ricordo o i video con i clienti che spesso vogliono ancora più riservatezza di me, in quel video porca troia mi si vede la faccia etc.

Ho anche un passato di camgirl, non avete idea delle madonne che ho dovuto tirare per far sparire dalla rete tutto il materiale.

Vi giuro che questi video sono pesanti come dei macigni sulla mia testa, farò davvero di tutto per farli cancellare dalla rete.

Un giorno sono stata chiamata da un cliente che aveva visto un mio video in rete, meno male è uno che si fa i cazzi suoi altrimenti se l' avesse visto qualche utente di qualche forum di escort ancora adesso ne starebbero parlando.

Poi sono presa dal mio vicino di casa, ok non è successo ancora niente, non so nemmeno se gli interesso, ma lui è in politica, che cazzo succederebbe se sapesse questo dettaglio sul mio passato (vabbè meglio che non sappia nemmeno il mio presente ma quella è una cosa molto più gestibile dei film porno) ? Io non oso nemmeno pensarlo.

Ad un cliente con il quale ho confidenza ho parlato di questi video (una volta ci siamo incontrati, mi ha fatto portare il mio PC portatile di quando facendo le cam insieme al mio hard disk esterno e ha voluto tutto il materiale appropriandosi pure della mia chiavetta USB, ma di lui mi fido visto che è un dirigente della madonna e non si mette a fare certi scherzi) e mi ha consigliato di farmi per bene i cazzi miei (mi sono stati chiesti come prova per una causa) prima che la vicenda finisse sui giornali, lì si che sarei proprio stata rovinata a vita.

Se dovessi tornare indietro sicuramente non girerei mai più video a luci rosse, né amatoriali (che per carità ho venduto anche abbastanza bene all'epoca,) né professionali, anzi consiglio vivamente alle ragazze di non girarli, diventano poi dei macigni ingestibili per il futuro.

Non sputo sul piatto dove ho mangiato, specie sulle cam perché grazie a quelle mi sono potuta rifare il seno e la liposuzione, ma pagherei quel che ho guadagnato per cancellare i video dalla rete.

Avevo anche uno store su clip4sale, lì è stato facile, ho scritto allo staff, mi sono fatta pagare i pochi soldi che mi restavano sul conto e ho fatto immediatamente chiudere tutto.

Idem per le cam, ho scritto ai vari webmaster (ad un sito sono dovuta pure arrivare alle minacce di denuncia alla polizia postale) e a posto anche quello.

Ma i video, porca troia, quelli si che devono sparire, mi auguro che la GDF mi possa aiutare, altrimenti sapete che palle rivolgersi ad un avvocato.

Ricordo comunque col sorriso gli anni delle cam, andavo tutte le settimane a Brescia a lavorare a casa della mia amica, facevamo quelle singole, quelle lesbo e quelle con il suo uomo, per noi era normale amministrazione, ma se una persona che non fa sti lavori lo venisse a sapere sbiancherebbe all'istante (si girava nudi per casa, si faceva sesso a tre,c' era un tripudio di sex toys e urletti vari).

Insomma molti dei miei week end passati ero quasi sempre a Brescia, si lavorava in cam, si girava qualche video, si usciva a cena e ci si divertiva (dormivo lì tanto che poi avevano comprato una brandina apposta per me).

Cazzo ma si può che gli altri uscivano a cena, magari uscite a 4 coi rispettivi ragazzi e noi invece a fare menage a trois e porcate a go-go? Ora forse capirete perché nella mia vita privata vorrei normalità.

Una volta suo marito si è portato a casa degli amici per suonare, mentre io e la mia amica eravamo di là a lavorare in cam, mica ci han creduto che eravamo chiuse in camera da letto a provarci i costumi da bagno (non era manco stagione).

Ogni tanto succede che in privato il ragazzo di turno mi chieda come mai abbia tutti quegli ammennicoli, ma io gli rispondo che a letto mi piace spaziare; li tengo tutti in una scatola di cartone, pensate se in fase di trasloco si fosse aperta che figura di merda davanti a tutti i vicini di casa.

Insomma la mia vita è tutto fuorché ordinaria, adesso vi saluto sconsigliandovi di girare video hard e piuttosto di fare marchette,

Baci

Do Solo Del Mio




domenica 11 maggio 2014

VOTARE? NO GRAZIE, PREFERISCO FAR POMPINI

L altro giorno, mentre stavo innaffiando il prato come di consueto, ho incontrato il mio amato vicino di casa e dopo aver dato un wurstel ai suoi cagnoloni abbiamo cominciato a parlare.

A un certo punto mi ha detto:"Il 25 maggio allora mi voti"; ebbene si, si è candidato sindaco.
Io ho ribattuto con:" tesoro mio bello, io il 25 Maggio sarò al mare".

Ora ho solo in mente il mare e il sole della Sardegna, oltre al lavoro che devo fare lì, lui ovviamente quest' ultimo dettaglio non lo conosce ed è bene che sia così.

Visto che poi gli ho fatto avere il mio numero magari gli proporrò di sentirci, sono proprio curiosa di sapere l' epilogo della faccenda, intanto ieri mi ha vista in ghingheri mentre stavo raggiungendo un cliente.

Comunque a me della politica non interessa un gran che, ho altro a cui pensare.

Visto che stanotte non riesco a dormire torno a fare shopping online,

Baci

Do Solo Del Mio

domenica 4 maggio 2014

ODIO AVERE OSPITI A CASA

Stasera ho avuto la conferma: odio avere ospiti a casa.


Ho invitato mia sorella e mio nipote, sarebbe dovuta essere una cena alla buona, insomma mangiare ciò che c'era nel frigo e appena ho detto a mia sorella che cosa avevo ha cominciato a lamentarsi.


Vi confesso che non ho fatto la spesa apposta per evitare che si mangiassero le cose più buone, ovviamente più tardi andrò al supermercato a comprare di tutto di più.


Mio nipote si è accontentato di due hamburger surgelati e mezza lattina di mais, mia sorella ha voluto la pasta al pomodoro.


Da quel momento sono partite le lamentele: la pentola era troppo piccola per la pasta, quest'ultima era troppo salata, in casa fa freddo e chiudiamo la finestra, finita la pasta aveva ancora fame e le ho dovuto dare 3 wurstel che in genere do alle mie chihuahua e ai cani del vicino.
Ovviamente ha avuto da ridire anche su quelli dicendo che erano troppo piccoli e mi ha pure aperto la maionese.


Inoltre il suo Iphone continuava a suonare (e fa un casino della madonna) e manco ha tolto la suoneria quando gliel'ho fatto notare.


Non contenta mi ha pure macchiato la tovaglia che avevo appena lavato e stirato.


In più il nipotino continuava a fare zapping con la TV, cosa che io odio visto che la casa è la mia e si guarda quello che dico io e continuava a chiedere cibo.


Ho sopportato questo perché sono rimasti a casa mia manco 3 ore e perché sono mia sorella e mio nipote, fosse stata un'amica non ci avrei pensato due volte a sbatterla fuori di casa.


Per abbonirla (aveva capito la situazione) le ho detto che la inviterò più avanti ma guarda caso sarò molto impegnata e forse la farò venire qua a Dicembre.


A sto punto ho capito che è meglio che vada io da lei o che ci vediamo fuori a cena (per evitarmi lo sbattimento mi sono anche offerta di pagare loro la cena ma non aveva voglia di guidare), non credo che ospiterò più gente a casa, anzi penso che l'ultima persona a venire sia il tecnico dell'allarme poi per qualche mese non vorrò più nessuno.


Odio spignattare per ore, preparare la tavola, pulire dopo, sentirmi le varie richieste degli ospiti, che decidano loro che cosa guardare in TV, inoltre casa mia è piccola e c'è davvero poco spazio.


Insomma non tutti sono ospitali e socievoli, io sicuramente non lo sono, anzi a dir la verità ho preso casa un po' lontano dai parenti per evitare di trovarmeli sempre a casa.


Ora sono single e mi chiederò quando avrò il ragazzo come farò, sicuramente non voglio un super espansivo, finirebbe dopo due giorni di sicuro (con un mio ex è finita perché tutti i santi sabati avevo i suoi amici tra le palle sebbene lui sapeva che mi piaceva stare solo con lui).
Se devo ospitarlo userò sempre il metodo della dispensa/frigo vuoto, ormai questo stratagemma è efficace, fa passare la voglia all'ospite di rimanere a casa tua ( l'ho provato quando avevo i trombamici,di certo non li volevo a lungo dopo aver scopato).


Non parliamo poi di convivenza, quel fetente dell'agente immobiliare me la gufava (e ogni tanto lo fa ancora) sempre: "Ma se poi dovessi trovarti un fidanzato in due in una casa come la tua si starebbe benissimo".
Io dico solo che è un'utopia perché non c'è un briciolo di spazio per le cose di un'altra persona, specie nell'armadio dei vestiti visto che sono inondata di abiti sia di lavoro che della vita privata, per non parlare poi dell'intimo.


L'ultrà del Padova una volta ha avuto la bella pensata di dirmi: "Voglio vivere con te", non immaginate le bestemmie che si è preso, è diventato biondo sebbene sia rasato.


Ecco se dovesse andare bene col vicino di casa sarei felicissima, almeno siamo praticamente attaccati e una volta trombato etc ognuno a casa propria insieme ai rispettivi cani, sapete che a me piace vincere facile e odio le cose complicate, l'unica cosa è che dovrei scordarmi le uscite tutto il giorno senza i suoi molossi perché anche se va via coi suoi amici torna dopo qualche ora per portarli fuori (ok che amo quel genere di cane ma a conti fatti sono felicissima di aver preso due chihuahua, con loro basta una traversina e andale, sicuramente non devo portarli fuori spesso).


Secondo me è pure single, non l'ho mai visto portarsi una donna in casa a parte un'amica di suo fratello col ragazzo, poi diciamocelo l'ho fatta sporca recuperando il suo numero di telefono dal volantino del concorso canino che organizza e ho visto che come foto profilo di whatsapp ha i suoi due cani (per fortuna mi hanno presa in simpatia anzi ogni volta che passano davanti a casa mia mi cercano, almeno loro li ho conquistati specialmente il più giovane).


Ho ereditato questa avversione a ospitare da mia madre, è esattamente come me, invece mia sorella è diversa e invita spesso i suoi amici, lei è anche molto più espansiva di me, io sono sempre stata introversa e non posso farci niente.


Adesso vado a mangiarmi un Bacio Bianco in santa pace e me ne vado a dormire,


Baci


Do Solo Del Mio









lunedì 28 aprile 2014

ECCO MI HA PROPRIO INCASTRATA

Stamattina, tornando dal supermercato (è aperto anche la domenica), ho visto il vicino del mio cuore e pur di parlare con lui ho posato le due cose che ho comprato (e le mie cagnette figuriamoci se non ne hanno approfittato per mangiarsi le mandorle cadute dalla confezione che si era rotta), ho messo pettorina e guinzaglio alle mie bimbe e le ho portate fuori a fare un giro.

Visto che non aveva con sé i molossi ne ho approfittato per avvicinarmi a lui (devo dire grazie a una mia chihuahua che gli è andata incontro, ma quanto l'adoro quando fa così, a casa poi l'ho premiata dandole un wurstel e della frutta secca) per fargliele prendere in braccio.

All'inizio era titubante perché abituato coi cani grossi, poi ha ceduto e ne ha presa su una, sembrava un gatto di marmo, non sapeva come prenderle, poi per fortuna anche l'altra l'ha tranquillizzato dandogli dei bacini.

A un certo punto mi fa: "Bè allora vieni alla mostra dei cani a Giugno, la organizzo io da tre anni.".

Secondo me è una scusa per vedermi, anzi ogni volta che passo davanti a dove lavora esce sempre fuori a fumare, secondo me non sono solo coincidenze.

Bè se non altro adesso parliamo spesso, io non forzo le cose e vedo come va.

Però che ridere quando mi vede con gli abiti più schifosi o in pigiama perché sono a casa o in giro coi cani e poi con gli abiti da lavoro e i tacchi alti, secondo me si chiederà cosa faccio.

Il punto è che io spesso non uso vie di mezzo nel vestire: o mi metto gli scafandri o mi agghindo a più non posso, che ci devo fare, nella vita di tutti i giorni amo stare comoda e poi non uscendo molto con le amiche non ho motivo di farmi bella.

Anzi spesso non mi trucco, missà che i miei cosmetici faranno la muffa prima o poi, li uso quasi esclusivamente per fare gli incontri.

Se mai dovesse venire a casa mia devo nascondere le agende e tutte le tracce del mio lavoro, non voglio che sappia che la do via a pagamento.

Io poi sono una che in paese non si fa molto vedere, vado giusto a fare le commissioni al supermercato, in farmacia e in pochi altri negozi.
Inoltre non do mai confidenza a nessuno, sono così di natura a prescindere dal mio lavoro.

Anzi ora mi faccio venire a prendere dai clienti un po' distante dal solito almeno c'è meno rischio che mi vedano sia lui che gli altri vicini di casa (ormai mi conoscono quasi tutti anche perché le mie bimbe piacciono molto e mi chiedono spesso se possono accarezzarle).

Adesso raggiungo le mie cagnette nel lettone (ormai è assodato che dormono con me e mi fa anche piacere),

Baci

Do Solo Del Mio

lunedì 21 aprile 2014

NON MI PORTERO' MAI IL LAVORO A CASA

Da quando mi sono comprata la casa già un paio di clienti soliti si sono permessi di chiedermi di venire a casa mia, uno appena adesso pur di risparmiare il costo del motel.

Ma dico io, ma stiamo scherzando? Casa mia è privata, ci sono dentro le mie cose personali, c'è il mio vero nome sul citofono e sti qua pretendono di entrarci? Ma manco per il cazzo!!!

A sto frescone ho dovuto dire di non essere sola altrimenti sarebbe andato avanti per ore.

Mi spiace perdere i clienti però non esiste che loro vengano a casa mia a scopare nel MIO letto privato, che vedano casa mie e i miei cani.

Che è tutta questa confidenza che la gente si prende? Io mai mi sono permessa di dire a un cliente che sarei voluta andare a casa sua.

Detto questo torno a rispondere alle mail

Buona Pasquetta

Do Solo Del Mio

lunedì 14 aprile 2014

ALGHERO CHIAMA E IO RISPONDO

E' proprio vero che ogni cosa non accade mai per caso: qualche settimana fa sono andata all' Auchan e le commesse del reparto telefonia mi han regalato due sim per la fine del trimestre, così ho deciso di dare una bella ripulita al telefono degli orali e di spostare i numeri dei clienti di Alghero sul nuovo numero.

Manco a farlo apposta in questi due giorni sono stata contattata da due algheresi, uno dei quali ho già incontrato, che mi chiedevano quando sarei scesa nuovamente giù.

Così stamattina sono andata sul sito dell' Alitalia e ho prenotato un volo per Alghero, dovrò stare attenta perché ci sarà mia mamma in quel periodo, ma qualcosa mi inventerò.

Il mese prossimo preparerò i bagagli perché la mia meta sarda mi attente (evidentemente anche i sardi viste le richieste, inoltre spesso vengono i soliti, come se mi aspettassero).

Quindi inizia anche il conto alla rovescia perché ho voglia di mare,

Baci

Do Solo Del Mio

giovedì 10 aprile 2014

LA FIGURA DI MERDA DEL GIORNO

Per curiosità e per noia mi sono iscritta a un forum di single e oggi sono stata contattata da uno di Bergamo.

Dopo qualche chiacchiera di rito mi chiede il contatto Facebook e io al posto di chiedergli l'amicizia col mio account personale gli ho mandato la richiesta da quello di lavoro.

A un certo punto ha esordito scandalizzato:" Ma tu fai l'accompagnatrice!! Io non cerco sesso a pagamento".

Vi giuro che non mi ero accorta di essere loggata con l'account di lavoro, ma che figura di merda!!!

Io che poi non voglio che si sappia nel privato ciò che faccio, ora spero che tenga la bocca chiusa.

C'è da dire che ogni volta che si parla di me i miei contatti di lavoro aumentano di visibilità, quindi non è poi così male.

Adesso torno a lavorare che è meglio va

Baci

Do Solo Del Mio la distratta


martedì 8 aprile 2014

HAI CAPITO IL MIO VICINO

Dove abito ora è pieno di villette e cani da guardia e vicino a me è venuto a vivere un single (così pare visto che non l'ho mai visto con donne e sul suo citofono è presente solo il suo nome) padrone di due molossi bellissimi.

Io se vedo molossi non capisco più niente così gli ho chiesto se potevo dar loro dei wurstel e da lì me li sono letteralmente comprati, soprattutto il più piccolo che vuole farmi sempre le feste (peccato che è un cane di 50 kg e se gli permetto di saltarmi addosso mi butterebbe per terra facendo di me un salmì) e ogni volta che mi vede mi chiama dal cancello per farsi fare qualche carezza.

Con le mie cagnette è una guerra continua, specie con una che si crede un dobermann ignorando invece di essere una pulce di manco 3 kg.

Morale della favola questo ragazzo è uno dei vicini di casa con cui parlo di più (sono ok anche il caposcala e sua moglie, persone molto perbene e gentili, oggi ho dato loro anche una scheda intera di punti dell' Esselunga per le pirofile visto che non mi serviva) e vi dirò che lo trovo affascinante, anzi mi fa proprio sesso.

Pare che anch'io non gli sia così indifferente perché ogni volta che passa davanti a casa mia guarda verso la mia finestra e ogni scusa è buona per parlarmi: una volta i suoi cani, una volta i miei, una volta il volantino del giardiniere, etc.

Da una parte sarei felice visto che ce l'avrei a portata di mano ma dall'altra mica troppo perché faccio la escort e non ho voglia che lo scopra (già il padrone di un pitbull qua vicino secondo me se n'è accorto perché mi ha vista in più occasioni tutta agghindata e poi ogni volta che mi faccio riaccompagnare mi faccio sempre lasciare davanti al suo cancello perché quel cane mi fa sentire tranquilla in caso di pericolo).

Vi terrò sicuramente aggiornati, meno male che ai suoi cani sono simpatica, manca solo un suo invito adesso,

Buonanotte

Do Solo Del Mio

mercoledì 2 aprile 2014

HAMEBUS CONDIZIONATORE D'ARIA

Dopo anni di caldo allucinante perché i miei non hanno mai voluto installare il condizionatore d'aria in casa loro pochi mesi dopo il mio ingresso nella mia ho deciso di farmelo installare.

Peccato che chi mi ha fatto il preventivo ha sbagliato i conti e mi sono trovata a pagare 70 euro in più, voleva metterli l' Iva ma si attacca al tram.

In più mi sono trovata per casa un installatore che era copia vivente di O' Zulù, nonché il leader dei 99 Posse, sicuramente non famoso per la sua avvenenza.
Era pure visibilmente un compagno, me la sono sogghignata, in fondo era pure gentile e ha sopportato i miei scleri nei confronti del suo capo.

L'altro invece era più tranquillo e giovincello.

In manco 3 ore mi hanno installato l'aggeggio, ho pagato poco più di 900 cucuzze e salutato i ragazzi.

Almeno sono pronta per quest'estate e non suderò più come una lupa tibetana messa nel forno.

Qua nella nuova casa sto bene, ho la tranquillità e la solitudine che tanto cercavo, alcuni miei clienti soliti mi han chiesto di venire a vederla ma col cazzo che li faccio entrare perché casa mia riguarda la mia vita privata e loro non ci devono entrare assolutamente.

Ora vado a mangiare che poi devo vestirmi e andare da un cliente

Baci

Do Solo Del Mio

sabato 8 marzo 2014

DI BELLO HA SOLO I SOLDI

Mi riferisco a un mio cliente fisso ormai da tempo che è tanto ricco quanto cesso e rompicoglioni.

Ogni volta che mi paga mi dà un intero stipendio ma quei soldi me li fa letteralmente cagare di bocca tartassandomi di messaggi e chiedendomi ogni volta dettagli sugli altri incontri.

Quando ho una notifica sul cellulare ho l'angoscia che sia lui, sono seriamente tentata di mandarlo a cagare, a me se parte l'embolo me ne frego dei soldi, ho scelto di fare la escort per non avere rotture di coglioni e sto demente si comporta come se fosse un fidanzato geloso, ma roba da non credere.

All'inzio della mia carriera avevo un  master che mi pagava benissimo ma voleva entrare nella mia vita privata, una volta voleva pure impedirmi di andare a fare la spesa: non ci ho visto più e l'ho mandato a fanculo insieme alla sua prepotenza facendogli poi pure uno scherzo col il quale rimase davvero molto male.

Per farlo smettere ho dovuto dirgli che mi sono presa 10 giorni di riposo almeno evita di assillarmi per un po', alla peggio quando non lo voglio sentire lo blocco.

Questi clienti che pagano molto bene sono una vera manna dal cielo ma il rovescio della medaglia è che pretendono davvero tanto e si appiccicano come delle cozze, tutto gli è dovuto e pretendono che io sia a loro disposizione 24 ore al giorno.

Sto fulmine di guerra mi ha chiesto pure di aggiungerlo sul mio Facebook personale ma col cazzo che lo faccio, meno male non ho il mio vero nome così prima che mi trova sta fresco.

Io già odio le persone soffocanti e appiccicose, se poi ci si mettono questi buonanotte al secchio.

Non invidio per nulla la sua compagna (a dire il vero solo per i soldi ma non per altro) che se lo deve sciroppare e dormirci pure insieme.

Pretende che io lo chiami amore e che non sia solo lavoro, visto che paga allora oserei dire che lo fa anche per essere preso bellamente per il culo.

Ora vi saluto, fuori c'è il sole e me ne vado in palestra

Baci

Do Solo Del Mio


sabato 1 marzo 2014

PIU' MOSCIA DI UNA MINCHIA DI UN 90ENNE

In questi giorni non sono stata affatto bene: da quando è finita la menata col dottorando sono sopraggiunte la candida e passata quella sto combattendo contro la cistite.

Ieri pensavo mi fosse passata, ma mentre ero in palestra ho dovuto fermare l'allenamento per correre a casa a sdraiarmi.

Oggi ovviamente non se n'è parlato di lavorare visto che ho dormito quasi tutto il pomeriggio e solo adesso sto rispondendo alle mail di lavoro.

Tornando al dottorando, lui sarebbe voluto rimanere mio amico, sapevo di piacergli parecchio e avrei potuto giocare d'astuzia, ma davvero è una persona schifosamente lagnosa e pessimista, il giorno dopo che mi aveva detto di non volermi più frequentare non la smetteva di scrivermi su whatsapp chiedendomi come sto, che lui per me ci sarà sempre e via dicendo.

Io in tutta risposta gli ho detto di tornare quando gli sarà passata la lagna.

Non so perché ma l'idea di rivederlo mi faceva venire l'angoscia così ho preferito fare in modo che se ne andasse in maniera definitiva, io sono una persona ottimista e lungi da me la gente negativa e succhia energie.

Ora mi sto concentrando sul mio lavoro ma soprattutto sulla mia salute che in queste settimane non è proprio al top, infatti se sono stanca evito di fare incontri e cerco di riposarmi il più possibile.

Adesso torno a rispondere alle mail,

Baci

Do Solo Del Mio

mercoledì 19 febbraio 2014

LO STALLONE PORTOGHESE E LA FIGA DI FUOCO

Non si tratta né di un titolo di un film porno ma di quello che mi è appena capitato con un cliente.


Manco a farlo apposta quando mi viene la candida il lavoro aumenta e mi tocca ogni volta lavorare.


Stasera mi è toccato un cliente molto carino di origini portoghesi, oltretutto dotato, immaginate il dolore ad avere rapporti con lui.


Meno male che l'incontro è durato poco, in quei momenti, tra lui che ce l'aveva grande e il lubrificante che mi bruciava, non desideravo altro che un AB 300 (sono ovuli vaginali per curare la candida).


Pagherei oro per non avere più la candida, prima o poi la debellerò per sempre dal mio corpo.


Ora vado a letto,


Baci


Do Solo Del Mio

domenica 16 febbraio 2014

BOOM DI GENTE CHE VUOLE SUICIDARSI

Per evitare di farla ancora più tragica ometto che l'anno scorso si sono tolte la vita due persone che conoscevo, ma anche ora mi sono capitate due persone che vogliono suicidarsi: una è una mia carissima amica che sta passando un periodaccio (per rispetto nei suoi confronti non sto qui a elencarvi i motivi), l'altro è il dottorando che non reggeva quel che gli ho combinato in rete l'altro giorno (lasciamo perdere la mezz'ora che ho perso via whatsapp a dirgli di non esagerare).


Oggi ne ho parlato pure con il mio medico di fiducia, l'ho visto perchè mi ha fatto il favore di farmi un piccolo intervento di Domenica, anche lui è rimasto basito da queste persone.


Lui è un professionista affermato ma in passato è stato parecchio sputtanato su rete e giornali tanto che molte persone disdicevano gli appuntamenti con lui fidandosi solo delle brutte voci che circolavano sul suo conto.


Anch'io sono stata sputtanata e insultata, ma ignoro, me ne frego e vado avanti, se do retta a chi mi critica perderei solo il mio tempo.


Io sono così, se piaccio bene, altrimenti vivo lo stesso, chi mi conosce e mi vuole bene sa come sono davvero e non devo dimostrare niente e nessuno, anzi i miei amici più stretti sanno del mio lavoro e mi hanno accettata lo stesso.


Queste cose mi lasciano l'amaro in bocca, sarà che io sono un'ottimista di natura e arrivare a certi gesti estremi non mi passa manco per l'anticamera del cervello.


Ora me ne vado a dormire, una nuova settimana mi attende (credo con tante novità visto che la mia vita non sarà mai tranquilla),


Baci


Do Solo Del Mio







mercoledì 12 febbraio 2014

IL DIVERTIMENTO INIZIA...

Oggi non stavo più nella pelle, volevo anzi dovevo per forza cominciare a sputtanare il dottorando, così ho scritto a Big Jim chiedendogli se dopo il lavoro mi potesse passare a prendere per andare a divertirci un po'.

Lui si è presentato sotto casa mia puntuale come un orologio svizzero e siamo andati in un Internet Point a fare qualche bello scherzetto a quel figlio di puttana.

Poi Big Jim quando ci si mette sa essere veramente bastardo, così anche grazie ai suoi preziosi suggerimenti abbiamo creato un bellissimo profilo Facebook al quale non ho mai visto tante persone accettare l'amicizia in così poco tempo.

Abbiamo incappato sia in una sua ex bimbominchia (che shock per la povera malcapitata sapere che il suo ex paga le donne) sia in un suo caro amico che l'ha preso in giro dall'inizio alla fine.

Poi abbiamo messo qualche altro annuncio gay e di lavoro, spero che il suo telefono non smetta di squillare per un bel po'.

Quando Big Jim mi ha riaccompagnato a casa mi ha detto: "Ma perché per completare l'opera non andiamo nella sua università e appendiamo uno striscione ad hoc? Tanto Varese non è lontano".

Ora che stanno cominciando a prenderlo in giro mi sento decisamente meglio, spero che stia male come lo sono stata io quando è sparito senza spiegazioni.

So bene che manco verrà da me a dirmi nulla, è un uomo senza palle, lo rispetterei di più se mi venisse a cercare e mi desse due sberle.

Ora vediamo come si evolvono le cose, di certo lo farò morire di vergogna, è ciò che si merita.

Adesso vado a bermi qualcosa di caldo e mi guardo la tv con le mie chihui,

Baci

Do Solo Del Mio la vendicatrice