Pages

Subscribe:

mercoledì 15 febbraio 2012

TRA DESE E MILANO

Alla fine a Desenzano del Garda ci sono andata, il cliente oggi mi ha praticamente tirata giù dal letto alle 9 del mattino, quindi ho detto "Bon vado tanto l'acconto seppur misero l'ha pagato e almeno non ci penso più".

C'era anche bel tempo a parte il vento assurdo che tirava, è stato un incontro veloce ed si è anche rivelata una persona piacevole.

La sfiga ha voluto che quando sono andata in stazione il mio treno era in ritardo prima di 20 poi di 50 e passa minuti, per fortuna il cliente mi ha offerto un caffè e mi ha tenuto compagnia per un pò.
Quando eravamo al bar a prendere il caffè ho notato una ragazza dell' Est Europa che andava in giro con una valigia enorme e uno zaino da alpinista; fin qua tutto bene finchè il cliente mi ha presa da parte e mi ha sussurrato che la conosceva e che mi avrebbe raccontato subito dopo cos'era successo.
Infatti appena pagato il caffè e usciti dal bar mi ha detto che quella ragazza è una prostituta di basso bordo che riceve a casa frettolosa e sgarbata come non so che cosa (che fosse di basso bordo è stato superfluo dirlo visto che me ne ero già accorta sia guardando il modo di vestire che il modo di fare).

Ad ogni modo quando eravamo sulla banchina ad aspettare il treno per Milano ci è passata davanti e ci ha guardato male, per fortuna ha preso il treno prima almeno mi sono risparmiata il viaggio con lei, sia mai che mi fosse venuta a rompere le palle per qualsiasi motivo.

Dopo essere finalmente arrivata a Milano ho deciso di andare a farmi un giro in Corso Buenos Aires e all'Esselunga in Porta Venezia, poi sono andata a prendere il passante per tornare a casa.

Pure qua succede un'altra cosa: nel corridoio che collega la metro al passante ho visto un vecchio maniaco schifoso che faceva finta di parlare al telefono da una cabina e nel mentre aveva pure il cazzo di fuori, si toccava e mi guardava cacciando fuori la lingua tipo Fantozzi.
A quel punto mi sono avvicinata a lui e gli ho detto: " Ti tiro un bel calcio nei coglioni vedi che poi le seghe non te le spari più"; quando il coglione mi ha sentita si è subito tirato su la zip dei pantaloni e ha continuato a fingere di parlare al telefono ma io non paga mi sono messa a urlare "Guardate che c'è un porco che si sta masturbando". Mi ha fatto ridere perchè è scappato via a gran velocità.

Stasera poi c'era un'altra persona che voleva vedermi ma ero in riserva quindi ho rimandato tanto non scappo, se uno non mi incontra oggi mi incontra domani.

Ora vado a sistemare le borse visto che per cercarne una le ho praticamente sparse tutte sul pavimento,

Baci

Do Solo Del Mio l'incazzosa XD

0 commenti:

Posta un commento